Giovedì 21 Marzo 2019

La protesta

"Se non avremo risposte, ci siederemo sui binari"

"Se non avremo risposte, ci siederemo sui binari"

La linea Novi-Tortona

«Se non otterremo risposte, ci siederemo sui binari»: la battuta scappata ad alcuni pendolari presenti all’assemblea che si è svolta venerdì sera nella sala consiliare del municipio di Novi, indica lo stato d’animo di chi tra due mesi e mezzo non potrà disporre del treno per andare a lavorare o a scuola verso Tortona e la Lombardia, ma non sembra essere la linea che vuole seguire il presidente dell’Associazione pendolari novesi, il quale intende prima privilegiare il dialogo e poi, se sarà necessario, intraprendere proteste incisive.
«Iniziare una trattativa facendo precedere le proteste al dialogo non fa parte del mio modo di intendere il ruolo che i pendolari mi hanno affidato. Questa mio modo di pensare è rafforzato dalla promessa che ci incontreranno per sentire le nostre esigenze. Entro fine mese dovremo aver l’incontro con chi ha voce in capitolo sui servizi sostitutivi al treno e noi presenteremo un documento con le nostre proposte, le nostre idee e le nostre richieste».

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati