Venerdì 22 Giugno 2018

Il caso

Caos Ilva: una cordata cambia l’offerta. E arriva l’Ue

Caos Ilva: una cordata cambia l’offerta. E arriva l’Ue

Quello di ieri era stato annunciato come il giorno della verità per l’Ilva, invece è stato quello dell’impennata del caos.
In mattinata, i lavoratori degli stabilimenti di Genova e Novi Ligure hanno scioperato con altissima adesione, per protestare contro la dichiarazione di 4.800 esuberi inserita in quella che è stata ritenuta la migliore offerta di acquisto presentata ai tre commissari e manifestato con un corteo che, dallo stabilimento di Genova Cornigliano, ha raggiunto la prefettura, dove una delegazione è stata ricevuta dal prefetto Fiamma Spena, dal presidente della Regione, Giovanni Toti, e dal sindaco di Genova, Marco Doria.
Nell’incontro tra i rappresentanti delle istituzioni e i sindacalisti dei lavoratori dell’Ilva di Novi Ligure e Genova, è stato deciso di stilare un documento, già inviato al governo, per chiedere un incontro urgente e il rispetto dell’accordo di programma del 2005, che tutelava i livelli occupazionali. Il testo è stato sottoscritto anche dal prefetto Fiamma Spena e dal presidente dell’Autorità di sistema portuale del mar Ligure Paolo Emilio Signorini.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Di Masi

Nessuna dichiarazione dal presidente dopo l'annuncio della chiusura di Olympic. Ma sui Grigi era stato chiaro sette giorni fa

Calcio - Grigi

Di Masi chiuderà Olympic.
La preoccupazione dei tifosi

21 Giugno 2018 alle 21:26

Da Torino la notizia rimbalza anche in Alessandria. E crea allarme, anche comprensibile a caldo Non ...

Giovanni Carpené

Si è spento a 89 anni Giovanni Carpené (qui con la sorella Onesta), a lungo presidente di Ics e ideatore della StrAlessandria

Lutto

Addio a Giovanni Carpené, 'padre' della cooperazione

21 Giugno 2018 alle 13:11

"Il nome di Giovanni è diventato sinonimo di accoglienza, in ambito sindacale, al fine di seguire ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati