Sabato 15 Dicembre 2018

Il caso

Un ricorso interrompe la vendita della Farmacia comunale

Un ricorso interrompe la vendita della Farmacia comunale

Un ricorso blocca le procedure di vendita della Farmacia Comunale di Novi Ligure e per il momento è stato posticipato a data da destinarsi l’atto notarile di compravendita che era fissato per le 9.30 di lunedì.

L’impenetrabile e un po’ stizzito riserbo in cui è avvolta la vicenda, per il momento non permette di conoscere né i firmatari del ricorso che hanno affidato la presentazione della pratica ad un legale, né il motivo.

Quest’ultimo, però, parrebbe sia da attribuire, secondo voci ricorrenti, alla presenza nella commissione dell’asta pubblica di Roberto Moro, l’ex dirigente del settore economico e finanziario di Comune di Novi Ligure, decaduto dal ruolo di dirigente in seguito alla sentenza del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso del Comune di Novi Ligure al riguardo della sentenza del Tar del Piemonte che nel 2016 ha annullato la graduatoria per un posto da dirigente dei servizi finanziari. Per quanto al momento è dato a sapere, secondo i ricorrenti, il Tar del Piemonte aveva già annullato la graduatoria che ha dato a Moro il ruolo da dirigente quando lo stesso è stato nominato presidente della commissione dell’asta pubblica per la vendita della Farmacia Comunale.

Nessun commento, per il momento da parte dell’amministrazione comunale le cui ultime puntualizzazioni al riguardo delle possibili interferenze del caso dirigente dei servizi finanziari sulla vendita della farmacia risalgono a martedì 20 giugno e sostengono, riportiamo testualmente:

“Fino a quando la sentenza del Consiglio di Stato, che impone la revisione della graduatoria del concorso pubblico per un posto di dirigente, non passerà in giudicato (60 giorni dalla notifica oppure sei mesi dopo la pubblicazione della stessa) gli atti firmati dall’attuale responsabile dei Servizi Finanziari del Comune hanno piena validità legale.

Nel momento in cui la sentenza verrà applicata, l’amministrazione comunale procederà a nominare un nuovo dirigente assicurando la continuità amministrativa.

Per questi motivi, quindi, è assolutamente priva di ogni fondamento la tesi secondo cui tale situazione potrebbe mettere a rischio la vendita della farmacia comunale o, comunque, interferire nel funzionamento della macchina comunale”.

Rallentare le procedure però, pare proprio di sì.

 

 

 

LE ULTIME NOTIZIE
I tesori di Alessandria e del territorio in mostra

Alessandria Scolpita

scultura

14 Dicembre 2018 alle 17:23

'Alessandria Scolpita': le fotografia della grande mostra per gli 850 anni della città

Alessandria Novara

Sanzioni pesanti: tre turni a Di Gregorio, portiere del Novara, ma anche due a Giuseppe Prestia

Calcio - Grigi

Stangata Prestia, due turni. Si farà ricorso?

14 Dicembre 2018 alle 00:06

La stangata. Pesantissima. In un momento in cui l’Alessandria di tutto avrebbe avuto bisogno ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati