L'emergenza

Anche i falchi addestrati contro i piccioni?

Anche i falchi addestrati contro i piccioni?

A furor di popolo, l’amministrazione comunale di Novi, prende atto che la situazione di sporcizia e disagio causata dal proliferare dei piccioni in città è diventata intollerabile e vara azioni di intervento straordinarie finalizzate al contenimento del numero dei volatili e a evitare conseguenze igienico-sanitarie ai danni della comunità.
Tra queste c’è la sollecitazione già inviata agli uffici preposti affinché verifichino il rispetto dell’ordinanza sindacale numero 6211 del 1995 (all’epoca era sindaco di Novi Mario Lovelli) che vieta categoricamente l’alimentazione dei volatili e obbliga le imprese e i cittadini alla disinfestazione delle aree interessate dalla permanenza dei piccioni, oltre che all’apposizione di reti e dissuasori laddove necessario.
Nel mirito, dunque, chi offre cibo ai piccioni esercitando una convincente azioni di richiamo dei volatili verso le abitazioni.
Per contrastare e prevenire i danni provocati nel centro della città e nelle campagne circostanti dalle colonie di piccioni che si sono sviluppate in maniera incontrollata e al di fuori del delicato equilibrio ambientale, l’amministrazione comunale di Novi è passata al contrattacco, ma con maniere lecite.

LE ULTIME NOTIZIE
Via Parma, domani riapre il parcheggio

Uno dei piani sotterranei, che resteranno chiusi

Mobilità

Via Parma, domani
riapre il parcheggio

19 Settembre 2017 alle 11:13

Saranno riaperti domani gli otto piani - dal terreno al settimo - del parcheggio di via Parma ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati