Domenica 19 Maggio 2019

Il caso

Autotrasportatori, no alla restituzione degli acconti all’Ilva

Autotrasportatori, no alla restituzione degli acconti all’Ilva

Gli autotrasportatori creditori dell’Ilva hanno deciso: non restituiranno gli acconti ricevuti nei mesi scorsi a parziale pagamento dei viaggi effettuati per conto dell’azienda siderurgica, dei quali attendono il pagamento da anni.
L’ennesima beffa nei loro confronti dopo mesi passati a rimbalzare tra creditori prededucibili e creditori chirografari, è arrivata a metà settembre quando i commissari straordinari Piero Gnudi, Enrico Laghi e Corrado Carubba hanno avanzato la richiesta di restituzione degli acconti perché è in corso il passaggio di proprietà dell’Ilva (per il quale si profilano tempi lunghi) e vogliono presentare conti in ordine alla società subentrante.

Si trattava di acconti a parziale pagamento di viaggi che gli autotrasportatori hanno effettuato negli ultimi due anni per l’Ilva, regolarmente fatturati con relativo versamento dell’Ilva, senza ricevere pagamenti.

LE ULTIME NOTIZIE
Maxi sequestri della Finanza

Valenza

Maxi sequestri
della Finanza

17 Maggio 2019 alle 15:10

Beni di grande valore sequestrati dalla Finanza a un imprenditore. Si tratta di un cospicuo ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati