Lunedì 24 Settembre 2018

Il caso

Ex Cavallerizza, si tratterà dopo il restyling dell’area circostante

Ex Cavallerizza, si tratterà  dopo il restyling dell’area circostante

Ex Cavallerizza anno zero. Zero perché il Comune di Novi, che ne è proprietario, voleva alienarla e non se n’è fatto nulla. Zero perché la procedura per la cessione dell’immobile deve ripartire dall’inizio. L’amministrazione nelle scorse settimane ha dovuto prendere atto della lettera inviata dalla Novi - Elah Dufour a firma del presidente Flavio Repetto (foto sotto), che cita: “Siamo spiacenti di dovervi comunicare che non possiamo partecipare alla negoziazione del 17 ottobre relativa al complesso immobiliare dell’ex cavallerizza. Confermiamo quanto abbiamo già scritto al signor sindaco del Comune di Novi Ligure nello scorso mese di marzo e sottolineiamo l’ultimo paragrafo della stessa: si evidenzia e sottolinea che l’eventuale nostra proposta è subordinata alla predisposizione da parte del Comune di Novi Ligure di un progetto esteso a tutta l’area, completo con tempistica, modalità e qualità degli interventi e da noi condiviso”.
Tra le righe si intuisce che l’azienda del cavaliere del lavoro Flavio Repetto sarebbe interessata all’acquisizione dell’ex Cavallerizza soltanto se l’area circostante fosse resa accogliente

LE ULTIME NOTIZIE
La staffetta verso Carrodano

l'iniziativa

La staffetta verso Carrodano

23 Settembre 2018 alle 20:34

Ore 19,25 la staffetta Alessandria-Roma è sul Bracco. Alcuni problemi logistici in due tratti ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati