Martedì 20 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il caso

"Associazioni, partecipate alle spese di riscaldamento"

"Associazioni, partecipate alle spese di riscaldamento"

L’amministrazione comunale di Novi batte cassa alle associazioni di volontariato che al momento occupano parte dei locali del primo piano della palazzina ‘Coralli’ alla caserma ‘Giorgi’ e chiede un rimborso spese delle utenze sostenute per la gestione calore ed energia elettrica.
Fin qui, nulla di stravolgente, non fosse che alla voce “gestione calore” il costo diventa rilevante per le associazioni di volontariato perché i locali dell’ex presidio militare di Novi hanno un’altezza quasi doppia rispetto ai moderni edifici e pertanto la spesa per riscaldarli e portare l’ambiente a una temperatura accettabile sale vertiginosamente.
Inoltre, essendo un riscaldamento “centralizzato”, impossibile da attivare e spegnere secondo le esigenze delle singole associazioni, resta attivo per un ampio lasso di tempo, anche quando c’è una sola associazione che lo utilizza. Questo ovviamente non dipende dalla rigorosità degli amministratori comunali, ma dall’impossibilità di selezionare le aree da riscaldare in base all’effettivo utilizzo.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.