Sabato 23 Marzo 2019

Comune

Due nuovi sottopassi e il sogno di rilanciare l’area di San Bovo

Due nuovi sottopassi e il sogno di rilanciare l’area di San Bovo

Il sindaco Muliere e la giunta durante la conferenza

Mentre gli abitanti del centro città si preparano a tremare per il passaggio del treno ad alta capacità sulla linea tradizionale Genova-Torino, i componenti della giunta hanno commentato con orgoglio le decisioni assunte dal Cipe venerdì scorso: «Nei primi mesi del nuovo anno sarà disponibile il milione di euro che verrà utilizzato per asfaltature, regimentazione delle acque meteoriche (fossi e canali di scolo) e potenziamento dell’illuminazione pubblica nelle zone della Barbellotta, Basso Pieve e Merella. Grazie all’approvazione da parte del Cipe della ‘Variante interconnessione Novi’, che prevede l’eliminazione dello shunt, si procederà alla realizzazione del nuovo scolmatore del Rio Gazzo. A questo, si aggiunge l’impegno di Rfi a non aumentare il numero di treni merci pericolose che attraversano l’abitato, che quindi, anche in futuro, sarà pari a quello attuale».

LE ULTIME NOTIZIE
Gran Corsa

Tappa a Ovada, al Caffè Trieste, per i partecipanti alla Gran Corsa

L'evento

Milano-Sanremo in bici d'epoca. Tappa a Ovada

22 Marzo 2019 alle 17:32

Sono partiti da Milano, ieri sera tappa a  Tortona e incontro con Faustino Coppi. Ieri di nuovo in ...

Domenica lo show per 'Il girasole'

Max Corfini

Valenza

Domenica lo show
per 'Il girasole'

22 Marzo 2019 alle 10:59

‘Uno spettacolo per un fiore’ è il titolo dell’appuntamento promosso dal Lions Club Adamas e dal ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati