Mercoledì 21 Febbraio 2018

Il caso

O ritirano il ricorso o il futuro dell’Ilva lo deciderà il Tar

O ritirano il ricorso o il futuro  dell’Ilva lo deciderà il Tar

Il futuro dell’Ilva è appeso al sottile filo di ricorsi e controricorsi per la salvaguardia ambientale di Taranto, ma rischia di mettere a repentaglio anche l’attività produttiva e i posti di lavoro allo stabilimento di Novi. Se si ferma l’acciaieria di Taranto, nel breve volgere di due settimane non ci sarà più lamiera grezza da raffinare ed elettrozincare alla ferriera cittadina.
Da oggi la questione potrebbe diventare affare del Tar di Lecce se il governatore della Puglia, Michele Emiliano, e il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, non ritireranno il ricorso al Tribunale amministrativo regionale per chiedere la sospensione dell’attività produttiva sino a quando non saranno completate le misure di salvaguardia ambientale.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati