Mercoledì 26 Settembre 2018

Il caso

Votazioni e Tar bloccano ancora la vendita dell’Ilva

Votazioni e Tar bloccano ancora la vendita dell’Ilva

Nubi fosche sono tornate ad addensarsi sul futuro dell’Ilva, spinte dall’esito delle elezioni di domenica scorsa e dalla decisione del Tar di Lecce di accogliere l’eccezione dei legali dell’Ilva e dichiarare la propria incompetenza territoriale in merito ai ricorsi presentati dalla Regione Puglia e dal Comune di Taranto contro il decreto del presidente del Consiglio dei ministri: con questo atto, lo scorso 29 settembre, è stato approvato il nuovo piano ambientale dell’Ilva. Il Tribunale amministrativo di Lecce ha rimesso gli atti al Tar del Lazio.

Questo comporterà, inevitabilmente, che i tempi per decidere se deve essere sospesa l’attività all’acciaieria di Taranto si allungheranno ulteriormente.

LE ULTIME NOTIZIE
Bambino schiacciato dal pick-up di suo padre

La scuola di Quargento, in piazza Primo Maggio, frequentata dai tre figli di Salvatore e Chiara. La donna e i bambini hanno mantenuto la residenza nel paese di origine

La tragedia

Bambino schiacciato dal pick-up di suo padre

25 Settembre 2018 alle 07:56

«Il nostro Pippo». Dicono così a Quargnento, dove Gianfilippo andava alla scuola d’infanzia. Lo ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati