Domenica 17 Febbraio 2019

Il personaggio

Si è spento Dino Bergaglio: la cultura perde un leader

Si è spento Dino Bergaglio: la cultura perde un leader

È morto questa mattina all’ospedale ‘San Giacomo’, dove era ricoverato da una dozzina di giorni, il commendator Dino Bergaglio, uomo di 83 anni molto impegnato nel sociale e scrittore di libri riguardanti la storia, in particolare quella di argomenti riguardanti Novi Ligure e Tassarolo, paese di cui era originario e dove amava trascorrere i mesi estivi.

Bergaglio era vice presidente del centro studi ‘In Novitate', è stato promotore del premio ‘Torre d’oro' all’inizio degli anni Ottanta, nonché attivo coordinatore di zona dell’Associazione nazionale insigniti di onorificenze cavalleresche.

Capostazione in pensione, da quando ha lasciato il lavoro si era dedicato interamente alla sua passione di ricercatore storico, per tramandare le nozioni apprese ai posteri attraverso i suoi libri.

E' stato pure tra i promotori dei festeggiamenti per il 150° anno di fondazione della Sumps di Tassarolo, associazione cui era molto affezionato e alla quale ha dedicato il suo ultimo libro, presentato il 4 novembre scorso.

Due settimane fa è stato colto da un leggero malore mentre era nella sua casa di Novi Ligure con la moglie, si è rivolto ai medici dell’ospedale ‘San Giacomo’ ed è stato trattenuto in osservazione al reparto diCardiologia. Sembrava sulla via della guarigione e già programmava di concludere il libro che aveva in scrittura, quello sulla ferrovia tra Novi Ligure e Ovada: all’improvviso, però, stamane alle 5 si è spento e con lui se n’è andato un autorevole punto di riferimento della storia e della cultura novese. 

LE ULTIME NOTIZIE
Scontro, muore motociclista

Bistagno

Scontro, muore motociclista

16 Febbraio 2019 alle 15:42

Incidente stradale poco fa, verso le 15,a Bistagno. Due i mezzi coinvolti: un’auto e una moto. Sul ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati