Domenica 24 Febbraio 2019

La crisi

Pernigotti, restano a disposizione 35 giorni

Pernigotti, restano a disposizione 35 giorni

Anche il vescovo Vittorio Viola insieme ai lavoratori della Pernigotti

Procedura di cessazione della produzione allo stabilimento Pernigotti di Novi sospesa fino all’8 gennaio. Questo l’esito dell’incontro di venerdì al ministero del lavoro, tra i rappresentanti della proprietà della Pernigotti e quelli dei lavoratori. Era presente anche il sindaco di Novi Ligure, Rocchino Muliere che ieri, in occasione della visita del vescovo, ha spiegato: «La soluzione prospettata dalla proprietà di esternalizzare la produzione rischia di portare alla scomparsa definitiva del marchio. Un’azienda che ogni anno perde il 20% del fatturato dovrebbe decidere di lasciare il passo ad altri».

Restano 35 giorni, festività comprese per cercare di trovare soluzioni diverse dalla chiusura e ai licenziamenti, ma chi è impegnato per la salvaguardia di marchio e posti di lavoro  ha ricevuto una grande attestazione di solidarietà sabato quando oltre 2.500 persone, abitanti e pubblici amministratori della città e degli altri comuni della provincia di Alessandria, hanno sfilato a Novi per difendere lo stabilimento e i lavoratori della Pernigotti.

LE ULTIME NOTIZIE
‘Contromano’ fino a quando?

Focus

‘Contromano’
fino a quando?

22 Febbraio 2019 alle 15:10

Quante volte avete avuto da ridire con qualche ciclista beccato ‘contromano’? Un comportamento a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati