Lunedì 20 Gennaio 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Politica

La corte ai pentastellati. Da destra e da sinistra

La corte ai pentastellati. Da destra e da sinistra

Il municipio di Novi Ligure

Per eleggere il sindaco di Novi Ligure al ballottaggio di domenica 9 giugno i componenti delle coalizioni di centrodestra e centrosinistra, separati da 395 voti al primo turno elettorale, cercano di conquistare il maggior numero dei 2.118 voti che sono andati al Movimento 5 stelle e di portare ai seggi il maggior numero di elettori.

È una sfida che si annuncia equilibrata ed ha per protagoniste due coalizioni estremamente determinate: da una parte il centrodestra che cerca la svolta storica a Novi Ligure, città sempre amministrata dalla sinistra ad eccezione della parentesi del pentapartito composto da Pci, Psi, Psdi, Pri e Pli, che ha amministrato Novi dal 1985 al 1990.

Dall’altra parte c’è la coalizione di centrosinistra che vuole difendere la leadership cittadina e confermare nel ruolo di sindaco Rocchino Muliere che al primo turno ha ottenuto un consenso personale inatteso anche da lui dopo lo spoglio delle elezioni europee e regionali.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Buona notizia

Con un "Gratta", a Solero
vinti 500.000 euro

10 Gennaio 2020 ore 10:15
Il racconto

Il film di Zalone
visto da un migrante vero

10 Gennaio 2020 ore 07:56
.