Venerdì 24 Novembre 2017

Il caso

I torrenti? Scarsità di acqua e troppa inciviltà

I torrenti? Scarsità di acqua e troppa inciviltà

L’Orba si trova in secca

C’era la coda domenica sera che scendeva dalla strada di Olbicella a Molare: tante auto che riportavano i bagnanti che avevano trascorso la giornata sulle rive dell’Orba nella parte alta del suo corso. Affollamento per trovare qualche ora di relax sulle spiaggette nel fresco relativo della vegetazione che arriva fin sulle sponde, in un ambiente ameno e rasserenante. Tanta gente anche nei tratti più a valle, presso Molare, dove non c’era più un metro di spazio libero. Ma la situazione sta diventando ogni giorno più critica, per i torrenti dell’ovadese sempre più presi d’assalto in questo periodo di grande caldo.
Nelle zone solitamente balneabili dell’Orba sono diventati pochissimi i punti dove il livello del corso d’acqua presenta la possibilità di nuotare. Con il ridursi della portata, crescono anche i pericoli di inquinamento, dovuti al ristagno dell’acqua, che sono stati segnalati anche dalle autorità competenti in materia.
Quello che non si riduce affatto è invece la frequentazione, che con l’arrivo di agosto e le ferie generalizzate, si prevede ancora maggiore.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Michele Marcolini

Prima giornata in grigio per Michele Marcolini: allenamento e presentazione

Calcio - Grigi

'Adattare i giocatori il meno possibile al modulo'

22 Novembre 2017 alle 20:27

Un esperto o un giovane? Quando si è trattato di scegliere il successore di Cristian Stellini, la ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati