Venerdì 19 Luglio 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il caso

Montano le proteste per i cani: interviene il Comune

Montano le proteste per i cani: interviene il Comune

L’ingresso di via Cairoli. Molti ovadesi si lamentano per il problema dei cani

Sono circa 1700 i cani in Ovada dotati di microchip senza contare quelli non muniti e l’Amministrazione Comunale interviene per modificare ed integrare il relativo regolamento approvato nel 2005 relativo alla presenza dei cani nelle aree pubbliche.

Il problema che chiaramente coinvolge i proprietari degli animali è approdato anche in Consiglio Comunale con l’approvazione all’unanimità delle nuove modifiche. In pratica gli accompagnatori dei cani sono sempre tenuti a provvedere all’immediata pulizia delle deiezioni qualora sporchino aree pubbliche e private, giardini pubblici, mezzi di locomozione parcheggiati sulla pubblica via e in genere tutti i luoghi aperti al pubblico. Inoltre i proprietari devono portare con sé un contenitore contenente d’acqua sufficiente e idonea alla diluzione delle deiezioni liquide.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Maltempo

VIDEO - Grandine sull'A26

09 Luglio 2019 ore 15:40
.