Venerdì 19 Luglio 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Paleontologia

Progetto scientifico per valorizzare il mare di Cassinelle

Progetto scientifico per valorizzare il mare di Cassinelle

Il terreno di Cassinelle è il mare dei paleontologi

Un territorio ricco di reperti che narrano una storia che si perde nei recessi lontanissimi del divenire della Terra, quando in queste zone c’era il mare e tutta la conformazione delle terre emerse era ben diversa: di quelle epoche restano ancora tante attestazioni, che l’occhio esperto e la passione degli studiosi possono riportare alla luce e far divenire testimonianza visiva di un passato in cui affondano le radici del presente.

Una ricerca che continua e offre sempre nuovi motivi di grande interesse e di possibilità di approfondire le conoscenze: stasera sarà il biologo marino Mariano Peruzzo a presentare il mare di Cassinelle. Su questo cammino si era avviato con grande successo Giulio Maini, appassionato studioso di reperti fossili, di cui sulle propaggini dell’Appennino e sulle colline dell’Ovadese aveva trovato straordinarie prove, tra cui granchi, lische di pesci, conchiglie e la famosa “Calapillia Maini”, che rappresenta un’unicità assoluta.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Maltempo

VIDEO - Grandine sull'A26

09 Luglio 2019 ore 15:40
Novi Ligure

Investe bambino
e scappa, ide...

12 Luglio 2019 ore 18:27
.