Alessandria

Cazzola: 'La B? Non un'ossessione, ma un sogno. Per tutti'

Il centrocampista è pronto al rientro domenica contro il Piacenza

Riccardo Cazzola

Riccardo Cazzola è guarito. E traccia la strada

La serie B? Per Riccardo Cazzola "non deve essere una ossessione. Ma un sogno, il sogno di tutti noi. Perché qui la categoria manca da oltre quarant’anni e ogni vittoria, ogni domenica, con le rivali dirette come con avversarie che sono nelle zone basse della classifica deve essere un passo verso il nostro sogno. Mio, di tutti i compagni, della società, della città: io la vivo così, e spero che anche i tifosi capiscano che abbiamo bisogno di loro sempre, soprattutto in casa, dove ogni formazione viene a giocare la gara della vita, perché è troppo stimolante provare a anche solo pensare di battere una squadra che, nel girone di andata, ha fatto qualcosa di enorme e straordinario. Non mi stancherò mai di ripeterlo: abbiamo bisogno della loro spinta. Abbiamo già sperimentato, fino ad ora, cosa possiamo fare insieme". E la squadra? "Il ritorno è sempre più competitivo dell'andata. Questo gruppo ha fatto qualcosa di straordinario, ma da qui alla fine nessuno ci farà regali. È vero, alla fine dell’andata avevamo otto punti di vantaggio e, adesso, anche dopo il ko di Arezzo, ne abbiamo, comunque, sette, ed è, anche questo, un segnale. I punti conquistati fino ad ora rappresentano una partenza e ogni domenica si deve avere la capacità di iniziare da zero: in campo non si scende da primi in classifica, ma con quella umiltà che ci deve sempre contraddistinguere". Sul Piccolo in edicola l'intervista completa

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Fischnaller

Un errore macroscopico ha diminuito il peso del gol di Fischnaller al 'Pinto'

Calcio - Grigi

"Giochiamo da squadra questo secondo tempo"

22 Maggio 2017 alle 21:44

Delusione? E' una parola che Pasquale Sensibile non pronuncia. Anche perché il ds dell'Alessandria ...

casertana alessandria

Rientrato in città nella notte tra domenica e lunedì il tifoso che ha subito l'attacco più violento. La Casertana prende le distanze

tifosi aggrediti

La Casertana: "Gli autori non frequentano il Pinto"

22 Maggio 2017 alle 22:54

La Questura di Caserta sta ancora indagando per identificare gli autori dell’aggressione ai tifosi ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati