Sabato 15 Dicembre 2018

BASKET A2

Ramondino elogia i suoi,
Pansa duro con la squadra

Il coach di Tortona: ‘Nostro avvio da Ufficio inchieste’. L’orgoglio di Giovanni Tomassini: ‘Tutti hanno visto la grande Casale’

Ramondino elogia i suoi,Pansa duro con la squadra

Tortona è caduta sotto i suoi colpi: esulta Jamarr Sanders

Derby intenso. Due partite in una. Primo tempo con una Casale impressionante, ripresa segnata dal cuore e dall’energia di Tortona. I due allenatori analizzano la sfida così. “Abbiamo giocato una partita eccellente – spiega un soddisfatto coach Marco Ramondino . Non per continuità, ma per contenuti  e capacità di giocare sotto stress. Dal punto di vista tecnico siamo riusciti a tenere a 69 punti Tortona che di solito in casa ne segna 84 punti, poi ci siamo forse un po’ specchiati nella bellezza di quel momento entusiasmante, abbiamo rallentato i tiri e cominciato a camminare. E non siamo stati bravi ad adeguarci all’intensità che cambiava. Però come abbiamo perso la bussola,  siamo stati capaci di trovare nella spazzatura della partita le soluzioni prima di durezza e poi di costruzione per riprendere vantaggio. Grandi complimenti ai ragazzi perché questo non è un campionato facile e vincere otto partite in fila è qualcosa di speciale”.Casale in vetta a punteggio pieno con il +6 su Legnano che cade a Trapani. “Non ha senso guardare la classifica pensando al campionato, diciamo che ci poniamo come obiettivo  la qualificazione alla Coppa Italia, visto che abbiamo scollinato la metà del girone d’andata”.Molto duro con i suoi il coach del Derthona Lorenzo Pansa al quale non è proprio piaciuto l’approccio.  “Mi assumo la responsabilità del primo tempo perché evidentemente non era chiaro nella testa di questi ragazzi cos’è un derby. Poi quando si sono accorti  di cosa stava succedendo si sono messi a fare quello che avrebbero dovuto fare fin dall’inizio. Mi assumo la responsabilità come allenatore, ma dico anche che è bene che qualcuno si renda conto che bisogna andare in campo come uomini, prima che giocatori, perché altrimenti squadre solide come Casale ti spazzano via. Serviva un’altra faccia. L’avvio è stato da Ufficio inchieste.”  Ancora sul fronte dei vincitori le parole di Giovanni Tomassini, playmaker della Novipiù. “Grande primo tempo. Abbiamo mostrato a tutti la grande Casale che si passa la palla e crea un vantaggio col gioco. Nel secondo tempo è cambiata l’inerzia riuscendo però a  riprendere la partita. Nel finale è venuto fuori Sanders. Grande derby e grande il muro rosso dei nostri tifosi. Siamo veramente contenti!”

 

 

LE ULTIME NOTIZIE
Valle San Bartolomeo aspetta il Natale

Ferruccio Caviggiola, organizzatore dell'iniziativa

L'iniziativa

Valle San Bartolomeo
aspetta il Natale

15 Dicembre 2018 alle 08:15

Domenica, Valle San Bartolomeo si trasformerà in una piccola Betlemme. Ripercorrendo la vecchia ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati