Mercoledì 19 Settembre 2018

BASKET A2

Pansa: ‘Questa è la sconfitta
che mi fa arrabbiare meno’

Pansa: ‘Questa è la sconfittache mi fa arrabbiare meno’

“Di tutte le sconfitte che sono stato costretto a  commentare questa, nel dispiacere che sempre dà  una sconfitta, è quella che mi fa arrabbiare meno”. Quella contro Trapani è la  sconfitta più digeribile, diciamo così, per il coach della Bertram Lorenzo Pansa. “Se dopo alcune partite ero stato piuttosto duro con i miei giocatori, stavolta devo dire che non ho nulla da appuntare loro in fatto di energia e voglia. Abbiamo fatto degli errori e siamo stati puniti. Loro sono stati molto bravi nei momenti decisivi. Quando abbiamo impattato la partita sono arrivati tre tiri di Jefferson che ci hanno segato le gambe. Dovevamo percepire che in quel momento lui era l’uomo della partita, e in un caso difendere meglio, ma c’è anche da dire che lui non nuovo a queste prodezze”. Poi il coach tortonese entra un po’ di più nell’analisi del match. “Facciamo 12 tiri in meno degli avversari, facciamo cinque palle perse brutte. Ci hanno sporcato un paio di collaborazione sulle quali noi di solito produciamo e non è andata l’esecuzione. Però non posso dire che la mia squadra non ha messo il corpo addosso. Complimenti a loro. A noi spiace perché volevamo fare il bis dopo la bella vittoria di Legnano”. Si aspettava l’esordio di Gergati, invece è venuto fuori il giovane Meluzzi. “Gergati ha un problema di una contrattura alla schiena e non abbiamo voluto rischiarlo solo per farlo esordire. Se sarà a posto per domenica benissimo, altrimenti giocheranno i dieci di stasera, che sono gli stessi dieci che hanno vinto a Legnano. Meluzzi ha fatto bene, al di là del tre su quattro da tre, perché ha cambiato la nostra intensità difensiva. Voglio sempre vedere quella faccia dai ragazzi che entrano dalla panchina. Si è fatto trovare pronto e io ho sempre dimostrato che non guardo la carta d’identità. Se uno dimostra di saper stare in campo ce lo lascio”. Tutta la soddisfazione del coach di Trapani Ugo Ducarello. “Sono contentissimo e faccio i complimenti ai ragazzi. Volevano riscattarci dalla brutta prestazione di Scafati. Stavolta l’approccio è stato corretto. Siamo partiti dalla difesa facendo un buon lavoro su Johnson. Credo che abbiamo meritato questa partita perché abbiamo condotto per lunghi tratti. Dobbiamo esser più maturi e giocare di squadra. Abbiamo trovato una prestazione straordinaria di Jefferson nel tiro da tre punti. Lui è un giocatore di striscia, ma dico che lo paghiamo anche per questo”.

LE ULTIME NOTIZIE
Alunni trasferiti, c'è il pulmino

La sede dell'istituto comprensivo

Tortona

Alunni trasferiti,
c'è il pulmino

18 Settembre 2018 alle 15:21

Per gli studenti della scuola media del Comprensivo B di Tortona, trasferiti in zona Dellepiane a ...

Impianto fanghi, iniziati i presidi

Un volantino del Comitato 3A

Ambiente

Impianto fanghi,
iniziati i presidi

18 Settembre 2018 alle 13:41

Oggi dalle 13 alle 14 e domani alla stessa ora, presidio del Comitato 3A davanti alla prefettura di ...

Opere pubbliche: zone industriali, nuovo decoro

Anche 150mila euro per la Passeggiata Sisto

Il piano

Le zone industriali
e il  nuovo decoro

18 Settembre 2018 alle 11:10

Un investimento di 300mila euro fino al 2021 «per restituire decoro alle zone industriali della ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati