Sabato 15 Dicembre 2018

BASKET A2

La Coppa è a Tortona!
La grande festa al Camagna

Una celebrazione festosa, partecipata e condivisa tra la squadra e la sua gente

La Coppa è a Tortona!La grande festa al Camagna

Il capitano Luca Garri, la squadra e la Coppa Italia (foto Derthona Basket)

Un abbraccio emozionante. Il Derthona Basket, la sua gente, la Coppa Italia vinta a Jesi. Una celebrazione festosa, partecipata e condivisa. Al ‘PalaCamagna’ sfilano, uno dopo l’altro, i protagonisti dell’impresa: dai più giovani all’Mvp Francesco Stefanelli, dai membri dello staff medico a quelli dello staff tecnico, con l’applauditisimo Lorenzo Pansa, fino a i dirigenti bianconeri. Sfilano tutti, in un Camagna ribollente di passione e di gioia. Illuminati dall’occhio di bue che segue il percorso dagli spogliatoi al centro del campo, tra due ali di ragazzini delle giovanili bianconeri in estasi.  Affettuoso ed emozionato il lungo abbraccio collettivo a Luigino Fassino, totem dello spirito dei Leoni, poi è la volta del general manager Marco Picchi con in braccio ha il figlio Pietro e del presidente Roberto Tava. Per ultimo il capitano Luca Garri che entra con la Coppa in un tripudio di luci, musica e colori.

“Sembrava una festa tra amici, quella di una ricorrenza – spiega il presidente del club Roberto Tava - . Questo perché è stata fatta tra un gruppo di amici che hanno vissuto almeno gli ultimi dieci anni di storia del Derthona Basket. Un festa molto partecipata. Si vedeva proprio che queste persone avevano il piacere di condividere un momento  importante della loro vita. C’è un grande senso di appartenenza a questa maglia e a questo club. Chi è qui è stato dirigente, o giocatore con questa maglia e quindi c’è grande attaccamento”.

Una Coppa tanto inattesa quanto strameritata. Qual è il ricordo più vivo che resta. “L’emozione che mi resta più viva è l’arrivo dei tifosi al venerdì, all’inizio del terzo quarto, dopo un viaggio interminabile a causa della neve sulle strade. Appena entrati nel palazzo si sono messi ad incitare i ragazzi che proprio in quel momento stavano soffrendo un ritorno di Trieste. In quel momento ho capito di che avremmo vinto la Coppa”.

In chiusura proprio Roberto Tava, con il vice presidente Roberto Orsi, il main sponsor Beniamino Gavio e il capitano Luca Garri hanno svelato, sulle immancabili note di “We are the champions” dei Queen,  il gonfalone celebrativo della conquista della Coppa, che da ieri resterà appeso al soffitto del ‘PalaCamagna’. Un monito per gli avversari, uno stimolo per i ragazzi delle giovanili bianconere che su questo parquet giocano e si allenano. Guardando in alto, i ragazzi del Derthona, potranno sognare di compiere un giorno anche loro un’impresa come quella realizzata da Sorokas e compagni.

 

 

LE ULTIME NOTIZIE
I tesori di Alessandria e del territorio in mostra

Alessandria Scolpita

scultura

14 Dicembre 2018 alle 17:23

'Alessandria Scolpita': le fotografia della grande mostra per gli 850 anni della città

Alessandria Novara

Sanzioni pesanti: tre turni a Di Gregorio, portiere del Novara, ma anche due a Giuseppe Prestia

Calcio - Grigi

Stangata Prestia, due turni. Si farà ricorso?

14 Dicembre 2018 alle 00:06

La stangata. Pesantissima. In un momento in cui l’Alessandria di tutto avrebbe avuto bisogno ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati