Lunedì 23 Aprile 2018

Eccellenza

Asca, c'è la matematica: si torna in Promozione

La squadra di Milanese gioca bene, ma perde 2-0 in casa dell'Alpignano

Asca, c'è la matematica: si torna in Promozione

Mezzanotte positivo, ma senza fortuna

Ufficiale la retrocessione del Castellazzo dalla serie D, ufficiale la retrocessione dell'Asca dall'Eccellenza alla Promozione. Domenica di verdetti amari per le nostre formazioni, costrette a dire matematicamente addio ai campionati di competenza. Per la squadra di Milanese la certezza arriva dopo la sconfitta 2-0 contro l'Alpignano, un risultato bugiardo maturato al termine di una gara ben giocata nonostante un inizio in salita, con la rete del vantaggio avversario arrivata dopo soli tre minuti. 'Poi però abbiamo reagito alla grande - confida Milanese - creando sette limpide occasioni per pareggiare. Le occasioni più clamorose? Per Lombardi, nel primo tempo, poi due volte sui piedi di Traore e poi va citata anche una splendida punizione di Della Bianchina miracolosamente respinta dal portiere dell'Alpignano". Anche nella ripresa l'Asca spinge alla ricerca del pareggio, ma nonostante i tentativi di un Mezzanotte particolarmente ispirato, il guizzo vincente non arriva mai. E anzi, in contropiede, a tempo scaduto, l'Alpignano raddoppia dando al punteggio la dimensione definitiva. La retrocessione, matematica oggi, ha radici molto profonde, ci sarà tempo per fare tutte le valutazioni del caso, magari iniziando a pensare al futuro.

Asca: Masneri, Carangelo, Ravera, Paletta (35' st Xassan), Pagano, Della Bianchina, Lombardi (25' st Benazzo), Gramaglia, Traore, Mezzanotte, Pellicani (34' pt Bisio)

LE ULTIME NOTIZIE
Il centro? Eppur si muove...

Commercio

Il centro? Eppur
si muove...

20 Aprile 2018 alle 15:06

‘Il Piccolo’ per primo, sul finire dell’autunno, ha acceso i fari sulla realtà del centro storico ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati