Lunedì 19 Novembre 2018

Atletica

Impresa Machmach: bronzo agli italiani assoluti

Terzo gradino sui 400 metri per l'allievo di Francesco Labate

Machmach Labate

Abbraccio dopo il terzo posto di Machmach nella finale dei 400 metri

Se gli si chiede di raccontare le sue vittorie più belle, 'Mach' mette ai primi posti il giorno che ha ottenuto la cittadinanza italiana, nella salal giunta del Comune di Alessandria. Adesso c'è anche quello della medagli agli italiani assoluti a Pescara. Non è facile, dopo una giornata pesante, trovare le energie per mettersi in pista e andare, ogni volta, oltre i propri limiti. "Ce l’abbiamo fatta», sorride Francesco Labate, l'allenatore, abbracciato a Abdessalam Machmach, perché i risultati, piccoli e grandi, si costruiscono insieme. La sensazione di poter conquistare la medaglia già nelle qualificazioni: il portacolori dell’Athletic Club Bolzano ‘96 gareggia in terza batteria, 1’50’’41, secondo tempo, ottenuto sotto una pioggia torrenziale. Serve ad alimentare la fiducia, amplificando le sensazioni per i tempi a Savona e Alba. La finale è  una gara d’attacco, attenzione al massimo, come la determinazione di salire sul podio a lungo inseguito. E conquistato: terzo gradino, l’orgoglio del bronzo al collo, battaglia fino all’ultimo centimetro, 1’50’’07. Ampio servizio sul Picoclo in edicola

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati