Mercoledì 26 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Eccellenza

Calcio Derthona, la firma di Rosset. Il grande ex punisce il Castellazzo

Merlo festeggia, l'episodio decisivo a cinque minuti dal termine.

Calcio Derthona, la firma di Rosset. Il grande ex punisce il Castellazzo

Calcio Derthona, un successo pesantissimo. Castellazzo recrimina

Calcio Derthona – Castellazzo 1-0

Reti: st 40' Rosset

Calcio Derthona: Gaione, Barcella, Mazzocca, Rabuffi, Silvestri, Gugliada, Anibri (20' pt Acerbo, 37' st Giordano), Genocchio, Guazzo (35' st Sylla), Rosset, Echimov. All.: Alberto Merlo

Castellazzo: Rosti, Mazzola, Cimino, Molina (37' st Cabella), Camussi, Amendola (1' st El Berd), Spriano, Dalessandro, Oberti (30' st Ecker), Piana. All.: Roberto Adamo

Arbitro: La Luna di Collegno (Mandarino e Cufari)

Note: ammoniti Acerbo e El Berd


La terza volta è quella buona. Dopo le due sconfitte in coppa, il Calcio Derthona sfata il tabù Castellazzo, si prende il derby e muove un passo importante in termini di graduatoria. 1-0 il finale per la formazione di Alberto Merlo, che ringrazia Rosset – uno dei grandi ex della sfida – al termine di una gara divertente e ricca di emozioni. Guazzo è in grande giornata e nei primi minuti si rende pericoloso tre volte con giocate importanti, ma prima il pallonetto termina a lato, poi Rosti è bravo a respingere. Silvestri, su azione d'angolo, coglie un palo da pochi passi, poi nel finale di tempo si rendono pericolosi anche i ragazzi di Adamo, con Oberti che calcia fuori e con Piana che chiama Gaione a un grande intervento. Anche il secondo tempo è intenso, perchè Guazzo esalta nuovamente Rosti in due circostanze, poi protesta per un intervento falloso in area di Labano, con il direttore di gara che lascia proseguire. Anche il Castellazzo, poco dopo, si lamenta per una rete annullata a El Berd, ma sul fronte opposto l'ingresso in campo di Sylla cambia le carte in tavola: proprio la giovane punta, a cinque minuti dal termine, conquista un calcio di punizione che Mazzocca recapita sulla testa di Rosset. Il numero dieci tocca di precisione e batte Rosti, sino a quel momento insuperabile, regalando tre punti davvero pesantissimi.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

L'odissea di Ingrid
e della s...

19 Giugno 2019 ore 17:53
Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.