Domenica 18 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Eccellenza

Castellazzo, ancora Camussi. Grande impresa contro Moretta

La seconda rete consecutiva del difensore regala tre punti pesanti

Castellazzo, ancora Camussi. Grande impresa contro Moretta

Castellazzo, continua il momento magico. Firma Camussi

Moretta 0

Castellazzo 1

Rete: st 27' Camussi

Moretta: Sperandio, Costante (40' st Cavarero), Sobrero, Chahid, Tortone, Cristiano, Ligotti (33' st Messineo), Sillah, Sacco, Farini, Modini.

Castellazzo: Rosti, Cascio, Benabid, Labano, Spriano, Camussi, Sala, Viscomi, El Berd, Amendola (20' st Cimino), Piana.

Note: ammoniti Cascio e Sobrero


Ancora una volta Andrea Camussi. Realizza un capolavoro il Castellazzo, che senza Roberto Adamo bloccato a letto dalla febbre altissima, va a vincere a Fossano contro il Moretta e avanza ancora in classifica. Nel macht giocato alle 12 di domenica, Piana e compagni confermano l'eccellente momento di forma: dopo il Canelli, battuto 1-0 prima dello stop forzato per neve, si inchina anche un'altra big del torneo, superata sempre di misura e sempre con una prodezza del centrale difensivo, autentico leader non solo carismatico del gruppo biancoverde. Gara interpreta magistralmente dal Castellazzo, che nel primo tempo rischia una sola volta (bravo Rosti su Modini), mentre si rende pericoloso ogni volta che riparte, con Spriano e Piana che sfiorano il vantaggio già prima del riposo. Dopo l'intervallo, Piana conquista un calcio di rigore – fallo di Cristiano – ma dal dischetto si fa ipnotizzare da Sperandio, che respinge la conclusione. Il vantaggio, comunque, è nell'aria e dopo un bell'intervento di Rosti su Ligotti, è Camussi a rompere l'equilibrio con una splendida punizione dai venti metri. Barriera aggirata, con l'estremo avversario imparabilmente battuto. Finale senza sofferenze, ma caratterizzato da una gestione intelligente, l'ultima chance è per il nuovo entrato Cimino, che si rende protagonista di una grande azione personale e sfiora il raddoppio con una conclusione stupenda, fuori di un niente. 'Grandissima prestazione – esulta il presidente Cosimo Curino – la squadra ha giocato alla grande e ha meritato questi tre punti, nonostante Roberto non fosse in panchina. Abbiamo dato una grande dimostrazione, ora bisogna guardare più in alto che in basso'.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.