Venerdì 26 Aprile 2019

Basket A2 donne

Autosped più forte dell'emergenza, con cuore e testa

Out anche Pieropan. Applausi per il 65-57 a Carugate

Autosped Castelnuovo

Festa alla sirena pr Autosped che batte Carugate

Più forti di tutte e di tutto. Anche del Carosello Carugate (65-57) , che cerca punti per dare sostanza alla posizione in zona olayoff. Anche dell'emergenza che complica e riduce le scelte di coach Fabio Pozi, perché a Corradini non ancora utilizzabile (possibile rientro contro Ponzano) si aggiunge Pieropan, perché il fastidio al collaterale non le dà tregua, anche con il via libera dei medici, e così va in panchina, ma solo per onor di firma. Salvini precauzionalmente a riposo all'inizio per una microfrattura da stress e Claudia Colli si deve fermare a 5' dalla sirena per un infortunio al piede che si spera essere di lieve entità. Anche il gruppo delle giovani è ridotto: un infortunio mette ko Serpellini e Carolina  Colli non è al meglio per una caviglia un po' malconcia nell'ultimo allenamento. Eppure Castelnuovo mette in campo la forza della sua solidità difensiva e la determinazione di tutto il gruppo, per fare quasi sempre corsa di testa e per non disunrisi quando, a cavallo dei quarti di mezzo, le ospiti rimontano e mettono anche la testa avanti, dal 23-26 dopo 10' al 32-34 all'intervallo lungo. Le padrone di casa sembrano accusare il colpo in avvio di terzo quarto, con alcune palle perse di troppo, ma il time out e le parole, a tono duro, di Pozzi, scuotono la sq, due canestri da sotto di Salvini e una tripla di Martelliano per il controsorpasso. le ospiti non mollano, dopo 30' è 48-46, ma il break iniziale nell'ultimo quarto, 6-0 con Stoiedin e Carolina Colli  danno nuoto fiato e sostanza alle padrone di casa. Ancora la lunga romena, da sotto, per il vantaggio in doppia cifra, a 4' dalla sirena, per lei doppia doppia alla sirena, una condizione in crescita, 14 punti e 11 rimbalz. Il Carosello prova ancora ad avvicinasri, ma è respinto grazie ai liberi di Repetto e Canova, e c'è spazio anche per il debutto di un'altra giovane, Bouchefra. Importante proprio il contributo delle Under in questa vittoria fortemente voluta, tutte quelle a disposizione hanno minutaggi consistenti. Un successo in cui l'intensità difensiva è alimentata dalla testa e dal cuore, con standing ovation finale per aver respinto il tentativo di aggancio al 5° posto da parte di Udine. Anche il norale c'è e questo conta molto nella volòata verso i playoff

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati