Sabato 21 Settembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Calcio - Grigi

Arrighini, di testa, manda i Grigi in paradiso

Dominio alessandrino sul Renate, ma dopo il vantaggio decisivi Valentini e Sciacca sull'ex Damonte

Arrighini, di testa, manda i Grigi in paradiso

Tanta sostanza in mezzo con Suljic, Gazzi e poi Casarini (foto Ilaria Cutuli)

L'Alessandria, finalmente. Con la firma di Arrighini, di testa, sul taglio messo con il contagiri da Cambiaso. Tre punti di determinazione e di volontà, contro una squadra ostica, che non aveva mai preso gol nelle prime due gare e sempre vittoriosa. Aiutata da un arbitraggio pessimo: il signor Cavaliere di Paola è un primo anno, va fermato o, almeno, gli insegnato ad arbitrare.

Ma quel che conta sono i Grigi che vincono contro una delle capoliste, che sono solidi dietro, dominano in mezzo e hanno inventiva e peso in avanti.

LE SQUADRE

Due punte dall'inizio nell'Alessandria, Arrighini e Eusepi insieme con Chiarello alle spalle. La novità è Cosenza titolare, al posto di Sciacca, e schierato al centro del tridente difensivo, con Dossena a destra e Prestia a sinistra. Modulo speculare per il Renate, che recupera Grbac, schierato alle spalle di Galuppini – Plescia.

LA PARTITA

Avvio aggressivo dell'Alessandria, che all'11' protesta per un tocco di mano in area di Baniya sul cross di Celia, per l'arbitro il difensore del Renate ha il braccio attaccato al corpo. Rischia l'Alessandria su una triangolazione stretta in area, provvidenziale la chiusura di Prestia (23'). Lo imita due minuti dopo Possenti, sul cross di Cambiaso e inserimento di Chiarello (25'). Occasione per il vantaggio: buona combinazione tra Eusei e Arrighini, si inserisce bene ancora Chiarello, ma la conclusione è debole e controllata da Satalino. Che al 29' respinge a mani aperta, nell'angolino, il colpo di testa di Cosenza, a colpo sicuro. Enorme l'opportunità al 32': Arrighini smarca benissimo Eusepi che, però, non calcia di prima intenzione (e fa arrabbiare Scazzola in panchina), si aggiusta la palla e poi il destro va a sbattere contro il corpo del portiere. Nel finale accenno di vita del Renate, ma Valentini è attento e nel recupero la conclusione di Cambiaso vale solo il quinto angolo.

Il Renate prova a farsi vivo nell'area alessandrina a inizio ripresa, ma la prima palla importante è per Celia, al 5', combinazione tra Eusepi e l'esterno sinistro, che entra in area e calcia sull'esterno della rete. Insistono i Grigi e all'8' finalmente concretizzano il loro dominio: gran giocata di Cambiaso, dentro l'area da destra e palla pennellata sulla testa di Arrighini, che infila Satalino. Con l'ingresso di Casarini per Chiarello (12') l'Alessandria passa al 3-5-2, aumentando la densità in mezzo. Due cambi per per il Renato, che con Gugliemotti e Maritato passa al 4-4-2, aggiungendo peso in attacco. Sembra fatto il raddoppio al 26': azione tutta di prima, al limite Cambiaso calcia un metro sulla traversa. Al 31'  rischio sulla  punizione di Kabashi, che esce di poco. Al 32' doppio salvataggio: prima Valentini e poi Sciacca, sulla linea, sulla doppia conclusione di Damonte, secondo ex della gara, entrato da pochi minuti. Decisivo, al 40' , Satalino sul destro incrociato di Castellano.

Alessandria – Renate 1-0

Marcatori: st 8' Arrighini

Alessandria (3-4-1-2): Valentini; Dossena (26'st Sciacca), Cosenza, Prestia; Cambiaso (34'st Cleur), Suljic, Gazzi (26'st Castellano), Celia; Chiarello (12'st Casarini); Eusepi  (34'st Sartire), Arrighini. A disp.: Crisanto, Ponzio,  Gilli, Akammadu, Gerace, Gjura, M'Hamsi. All.: Scazzola

Renate (3-4 1-2): Satalino; Banuya, Magli, Possenti; Anghileri (30'st Damonte), Kabashi, Ranieri (18'st Guglielmotti), Pizzul (9'st Rada); Grbac (18'st Maritato); Galuppini, Plescia. A disp.: Stucchi, Militari, Pelle,  De Sena. All.: Diana

Arbitro: Cavaliere di Paola

Assistenti: Castro di Livorno e Giuggioli di Grosseto

Note: Giornata velata, terreno in buone condizioni. Spettatori: 2000 circa (935+983) Ammoniti: Suljic, Prestia, Rada, Cosenza per gioco falloso, Anghileri per gioco falloso. Angoli: 6-3 per l'Alessandria Recupero: pt 2', st 4'

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Il dramma

Investito e ucciso mentre rientrava
a casa in bicicletta

18 Settembre 2019 ore 09:17
.