Giovedì 21 Marzo 2019

La pinacoteca 'Il Divisionismo' si arricchisce di capolavori

Già esposta l'opera “Il paesello grigio”, di Carlo Cressini

La pinacoteca 'Il Divisionismo' si arricchisce di capolavori

Una nuova acquisizione arricchisce la pinacoteca “Il divisionismo”, di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, con sede nel palazzetto medievale di corso Leoniero.

Alla già prestigiosa collezione di opere del periodo a cavallo tra 800 e 900 realizzate dai più quotati artisti del Nord Italia dell'epoca, su tutti Pellizza da Volpedo, tra capiscuola ed epigoni dell'epoca divisionista, ora arriva “Il paesello grigio” di Carlo Cressini, un artista che ha evoluto la sua pittura tra il ritratto al paesaggio e che in quest'opera ha trovato quello che fu definito il modo migliore di “rendere efficacemente la fredda luminosità dell’atmosfera alpina”, come risultò dagli elogi pubblici di conclamati colleghi coevi, quali Emilio Longoni e Gaetano Previati.

L'opera è esposta nei locali della pinacoteca e visitabile nei pomeriggi di sabato e domenica dalle 15 alle 19. Un'altra acquisizione della medesima pinacoteca dal 6 maggio sarà esposta a Volpedo, in occasione dell'anteprima degli eventi della Biennale Pelliziana: si tratta della celebre opera “Il ponte”, capolavoro dell'artista volpedese non esposto dal 1970 e ora nuovamente fruibile dopo un complesso intervento di recupero.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati