Giovedì 22 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Comune

Le analisi confermano: non ci sono pericoli dopo l'incendio in raffineria

Le analisi confermano: non ci sono pericoli dopo l'incendio in raffineria

Si è svolta lunedì la seduta di commissione consiliare ambiente, convocata per analizzare i dati sui rilevamenti di campioni di terreno in seguito all'incidente alla raffineria Eni in Lomellina, lo scorso 1 dicembre.

Alcuni valori inquinanti erano risultati superiori alle medie, anche se non tali da destare, secondo i tecnici, pericolo per la salute pubblica. Per tale ragione l'amministrazione comunale di Tortona ha voluto verificare e approfondire, invitano i tecnici Arpa alla seduta di commissione appositamente convocata.

I dati non sono tali da suscitare pericolo e indurre a misure specifiche, poiché sono state determinanti le condizioni meteo, piuttosto ventose, in modo da disperdere in fretta la nube sprigionatasi dall'impianto di Sannazzaro de'Burgondi e fortunatamente riducendo in modo determinante i tempi di esposizione del territorio alle esalazioni.

La relazione tecnica dettagliata di Arpa Piemonte ha indicato gli esiti delle analisi effettuate in laboratorio sui campioni di aria prelevati sul territorio tortonese in seguito alla nube di vapori e polveri sprigionata dall’incendio: si registra la presenza di idrocarburi aromatici, in particolare di benzene e xileni, ma i ridotti tempi di esposizione hanno in pratica annullato la portata del potenziale inquinamento.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.