Giovedì 19 Luglio 2018

Il caso

Respinta mozione di sfiducia, Bottiroli si dimette

Respinta mozione di sfiducia, Bottiroli si dimette

E' stata respinta la mozione di sfiducia al sindaco Bardone, proposta al consiglio comunale ieri sera dalle forze di minoranza in seguito ai disordini verificatisi in aula tra i consiglieri Pd Ciniglio e Picchi e il collega M5s Bottiroli nella seduta di un mese fa.

La votazione ha visto maggioranza compatta nel sostegno al sindaco e minoranze altrettanto nel votare la mozione, respinta 11-6. La ragione  è stata tutta politica e la discussione sostanzialmente ordinata, con il sindaco Gianluca Bardone a smontare le accuse formulate nel documento, a cominciare da quella secondo cui veniva reputato responsabile della gestione dell'ordine in aula: il capogruppo Marco Picchi è stato inoltre l'unico a scusarsi  pubblicamente  per il  comportamento nella seduta precedente, mentre l'unico colpo di scena sono state le dimissioni del consigliere M5S Danilo Bottiroli, per non avere solidarietà dopo le intemperanze e per la mancanza di provvedimenti presi nei confronti di chi, a suo dire, lo avrebbe insultato e aggredito.

Discusse anche le interrogazioni di Nuova Tortona sulle assunzioni dei lavoratori degli asili nido, del M5s sul futuro dell'accademia musicale, di Forza Italia sulla cattiva ricezione dei canali Rai e sull'acquisizione da parte del Comune dei pali di illuminazione pubblica.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati