Mercoledì 25 Aprile 2018

L'idea

I migranti aiuteranno a pulire anche il parco della Lucciola

I migranti aiuteranno a pulire anche il parco della Lucciola

Una riconoscenza da esprimere sotto forma di lavori di pubblica utilità per l’accoglienza ricevuta, al riparo da guerre, carestie e persecuzioni.

È questo il senso dell’impegno, su base volontaria, che alcuni dei migranti richiedenti asilo, mettono in atto collaborando alla manutenzione di angoli della città fruiti dai cittadini.

La rete sociale Macramè, che collega i vari progetti di ospitalità attivi a Tortona per i migranti, ha costituito un’apposita associazione, di cui fanno parte sia i migranti che sono disponibili a una forma di volontariato non retribuito, che i referenti di alcuni soggetti sociali che ne gestiscono i progetti di accoglienza.

Lo scorso anno queste collaborazioni furono saltuarie, a seconda di necessità particolari, ma ci furono e coinvolsero circa 30 dei 100 migranti ospitati a Tortona in operazioni di pulizia

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati