L'analisi

Il Coinor dimezzato e la programmazione che non c’è stata

Il Coinor dimezzato e la programmazione che non c’è stata

C’era un bar e non c’è più. C’erano uffici e sono stati chiusi. Pare che a fine marzo se ne vada anche la filiale della Banca popolare. Ti guardi attorno e capisci che qualcosa non va. O che, almeno, non va più.
Si chiama Coinor, nome che riassume non una realtà che fino a una decina di anni fa era piuttosto dinamica, ma anche un concetto, una filosofia: Consorzio insediamenti orafi. Insediamenti? Quali?
Ce ne sono ancora, certo. Però volete mettere rispetto al recente passato? Senza stare a distinguere tra Coinor e Coinor 2000, ma volendo essenzialmente parlare della globalità degli spazi produttivi, siamo a depauperamento del 50 per cento. Non si trova neanche un ottimista in grado di sostenere che il bicchiere è mezzo pieno.

LE ULTIME NOTIZIE
"Non abbiamo i soldi per fare la spesa"

La roulotte della famiglia Dellacà

Casal Cermelli

"Non abbiamo i soldi
per fare la spesa"

23 Ottobre 2017 alle 16:56

"Cento euro al mese non bastano, chiedo lavoro, ma le aziende preferiscono gli extracomunitari”. ...

Alessandria Pisa

Contestazione anche al presidente Di Masi. In tribuna parole dure a Sensibile

Calcio - Grigi

Questa squadra saprà lottare per salvarsi?

23 Ottobre 2017 alle 01:19

Altro che partita in cui "tirare fuori tutto". Altro che partita in cui cambiare la stagione, in ...

Ritirati due esuberi alla Acerbi

Una delle ultime manifestazioni di protesta dei lavoratori

Castelnuovo Scrivia

Ritirati due esuberi
alla Acerbi

22 Ottobre 2017 alle 08:30

Accordo pieno tra la proprietà dell'azienda di Castelnuovo Scrivia per il ritiro di due esuberi dei ...

Alessandria Pisa

La Nord arrabbiata e preoccupata, la squadra deve adattarsi a obiettivi diversi

Calcio - Grigi

'Giochiamo come chi
lotta nelle zone calde'

23 Ottobre 2017 alle 05:16

"Fino al gol del Pisa ho avuto la sensazione che i ragazzi stessero inseguendo, tutti insieme, ...

Benedicta, accordo Regione-Provincia: 750mila per il Centro documentazione

Il Santuario della Benedicta, alle Capanne di Marcarolo

L'intesa

Centro documentazione Benedicta: 750mila euro

21 Ottobre 2017 alle 08:37

Si è svolto  a Palazzo Ghilini l’incontro tra Provincia e Regione Piemonte per il completamento dei ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati