Mercoledì 26 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il ricordo

Il quartetto diventò trio, ma fu sempre grande musica

Il quartetto diventò trio, ma fu sempre grande musica

Musicisti: Amelotti, Gotta, Annaratone, Ceva e il tenente Benzi

Valenza è la città della musica e ne abbiamo avuta ulteriore prova con il concerto proposto venerdì sera dall’associazione Amici del Jazz, splendida realtà di una città in cui ci sono favolose espressioni, come ad esempio il coro gospel Joy Singers oppure la Piccola orchestra della scuola Pascoli, fiore all’occhiello dell’istruzione provinciale.
La voglia di musica, però, ha radici lontane. Se il compianto Ginetto Prandi è stato indubbiamente uno dei nomi più noti, nel recente passato ne sono circolati altri che meritano attenzione.
Con Roberto Bonini, 73 anni, quasi tutti trascorsi suonando («a tre anni mi regalarono una fisarmonica: da allora non ho più smesso») facciamo oggi il primo di alcuni viaggi a ritroso per riscoprire i musicisti ‘un tempo, cominciando dagli anni 60 e 70 quando nacque il ‘Quartetto a Plettro’, grazie a musicisti «che avevano un repertorio che spaziava fra valzer viennesi, marce, polchette e tanghi, ma non disdegnava anche puntate sul Caffè Chantant ed il sudamericano, quel ballo che oggi passa sotto il tormentone di latino-americano e che scaturiva dalla beguine e dalla samba e il chachacha».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

L'odissea di Ingrid
e della s...

19 Giugno 2019 ore 17:53
Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.