Lunedì 19 Novembre 2018

L'intervista

"In montagna l’importante è saper rinunciare"

"In montagna l’importante è saper rinunciare"

Bisogna sapere rinunciare. Capire fin dove si può arrivare e poi dire basta. Fermarsi. Tornare indietro. La rinuncia non è sinonimo di sconfitta, anzi. E talvolta è la differenza che passa tra il vivere e il morire.

Alla sede del Cai di Valenza, l’accogliente Palaguerci di giardini Aldo Moro, i più esperti dicono così. Leggono le notizie sull’ennesima tragedia della montagna (6 morti sulle Alpi svizzere, racconti drammatici dei superstiti) e scuotono la testa.
Giovanni Sisto è uno dei veterani del Cai. La montagna la conosce bene. «Lei resta sempre, sono gli uomini ad andarsene», dice laconico.

L'intervista completa sul 'Piccolo' in edicola

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati