Martedì 25 Settembre 2018

L'intervista

"In montagna l’importante è saper rinunciare"

"In montagna l’importante è saper rinunciare"

Bisogna sapere rinunciare. Capire fin dove si può arrivare e poi dire basta. Fermarsi. Tornare indietro. La rinuncia non è sinonimo di sconfitta, anzi. E talvolta è la differenza che passa tra il vivere e il morire.

Alla sede del Cai di Valenza, l’accogliente Palaguerci di giardini Aldo Moro, i più esperti dicono così. Leggono le notizie sull’ennesima tragedia della montagna (6 morti sulle Alpi svizzere, racconti drammatici dei superstiti) e scuotono la testa.
Giovanni Sisto è uno dei veterani del Cai. La montagna la conosce bene. «Lei resta sempre, sono gli uomini ad andarsene», dice laconico.

L'intervista completa sul 'Piccolo' in edicola

LE ULTIME NOTIZIE
La staffetta verso Carrodano

l'iniziativa

La staffetta verso Carrodano

23 Settembre 2018 alle 20:34

Ore 19,25 la staffetta Alessandria-Roma è sul Bracco. Alcuni problemi logistici in due tratti ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati