Martedì 04 Ottobre 2022

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'evento

90° anniversario del Festival di Venezia

"Si dice che i festival siano una finestra sul mondo dalla quale però vediamo anche cose che preferiremmo non vedere"

25 Agosto 2022 ore 12:11

90° anniversario del Festival di Venezia

Dal 31 agosto al 10 settembre 2022 si terrà la 79° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e quest’anno festeggerà il suo 90esimo anniversario (la prima edizione risale al 1932). In questa occasione Alberto Barbera, direttore artistico, e Roberto Ciccutto, presidente della Biennale, hanno presentato il programma della selezione ufficiale a Venezia, nelle sede della fondazione organizzatrice. 

Il film d’apertura della kermesse sarà l’attesissimo “White Noise” diretto da Noah Baumbach, tratto dal romanzo omonimo di Don De Lillo. 

Si dice che i festival siano una finestra sul mondo” dichiara Barbera nel presentare le pellicole delle varie sezioni “dalla quale però vediamo anche cose che preferiremmo non vedere: la guerra in Ucraina, gli arresti dei cineasti in Iran o la condanna alla produttrice turca, incarcerata per un documentario mai stato realizzato. La mostra proporrà delle iniziative in merito, perché i festival non sono delle bolle chiuse che ignorano la realtà

Per maggiori informazioni visitare il sito www.labiennale.org


Concorso Internazionale

  • “Il signore delle formiche” di Gianni Amelio
  • “The Whale” di Darren Aronofsky
  • “L’immensità” di Emanuele Crialese
  • “Saint Omer” di Alice Diop
  • “Blonde” di Andrew Dominik
  • “Tàr” di Todd Field
  • “Love Life” di Koji Fukada
  • “Bardo” di Alejandro Gonzalez Inarritu
  • “Athena” di Romain Gavras
  • “Bones and All” di Luca Guadagnino
  • “The Eternal Daughter” di Joanna Hogg
  • “Beyond The Wall” di Vahid Jalilvand
  • “The Banshees of Inisherin” di Martin McDonagh
  • “Argentina 1985” di Santiago Mitra
  • “Chiara” di Susanna Nicchiarelli
  • “Monica” di Andrea Pallaoro
  • “No Bears” di Jafar Panahi
  • “All the Beauty and the Bloodshed” di Laura Potras
  • “Un couple” di Frederick Wiseman
  • “The Son” di Florian Zeller
  • “Les Miens” di Roschdy Zem
  • “Les Enfants des Autres” di Rebecca Zlotowski

Fuori concorso

Lungometraggi

  • “The Hanging Sun” di Francesco Carrozzini (film di chiusura)
  • “When the Waves are Gone” di Lav Diaz
  • “Living” di Oliver Hermanus
  • “Dead for a Dollar” di Walter Hill
  • “Call of God” di Kim Ki-duk
  • “Dreamin’ Wild” di Bill Pohlad
  • “Master Gardener” di Paul Schrader
  • “Siccità” di Paolo Virzì
  • “Pearl” di Ti West
  • “Don’t Worry Darling” di Olivia Wilde
  • Documentari
  • “Freedom on Fire” – Ukrains Fight For Freedom
  • “The Matchmaker” di Benedetta Argentieri
  • “Gli ultimi giorni dell’umanità” di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo
  • “A Compassionate Spy” di Steve James
  • “Music for Black Pidgeon” di Jorgen Leth e Andreas Koefoed
  • “The Kiev Trial” di Sergei Loznitsa
  • “In viaggio” di Gianfranco Rosi
  • “Bobi Wine Ghetto President” di Christopher Sharp e Moses Bwayo
  • “Nuclear” di Oliver Stone

Serie

  • “The Kingdom Exodus” di Lars Von Trier
  • “Copenhagen Cowboy” di Nicolas Winding Refn

Cortometraggi

  • “La guerra è finita” di Simone Massi
  • “In quanto a noi” di Simone Massi
  • “Look at me” di Sally Potter
  • “La cameriera” di Lucrecia Martel
  • Biennale Cinema College
  • “Ragtag” di Giuseppe Boccasini
  • “Come le tartarughe!” di Monica Dugo
  • “Banu” di Tahmina Rafaella
  • “Gornyi Luk!” (Cipolla di montagna) di Eldar Shibanov
  • “Palimpsest” di Hanna Västinsalo
  • Venezia Classici - Documentari
  • “Ragtag” di Giuseppe Boccasini
  • “Desperate Souls, Dark City and the Legend of The Midnight Cowboy” di Nancy Buirski
  • “Fragments of Paradise” di K.D Davison
  • “Conformista ribelle” di Anselma Dell’Olio
  • “Jerry Schatzberg Portrait Paysage” di Pierre Filmon
  • “Godard Seul le cinema” di Cyril Leuthi
  • “The Ghost of Richard Harris” di Adrian Sibley
  • “Bonnie” di Simon Wallon
  • “Sergio Leone, l’italiano che inventò l’America” di Francesco Zippel

Orizzonti

  • “Princess” di Roberto De Paolis (Film d’apertura)
  • “Obet” di Michal Blasko
  • “En los Margénes” di Juan Diego Botto
  • “Trenque Lauquen” di Laura Citarella
  • “Vera” di Tizza Covi e Rainer Frimmel
  • “Innocence” di Guy Davidi
  • “Blanquita” di Fernando Guzzoni
  • “Pour la France” di Rachid Hami
  • “Aru Otoko” di Kei Ishikawa
  • “Chleb i sol” di Damian Kocur
  • “Luxembourg, Luxembourg” di Antonio Lukich
  • “Ti mangio il cuore” di Pippo Mezzapesa
  • “Spre Nord” di Mihai Mincan
  • “Autobiography” di Makbul Mubarak
  • “The Sitting Duck” di Jean-Paul Salomé
  • “Jang-e Jahani Sevom” di Houman Seyedi
  • “The Happiset Man in the World” di Teona Strugar Mitevska
  • “A noiva” di Sergio Trefaut

Orizzonti Extra

  • “L’origin du male” di Sébastien Marnier (Film d’apertura)
  • “Hanging Gardens” di Ahmed Yassin Al Daradji
  • “Amanda” di Carolina Cavalli
  • “Zapatos Rojos” di Carlos Eichelmann Kaiser
  • “Nezouh” di Soudade Kaadan
  • “Notte fantasma” di Fulvio Risuleo
  • “Bi Roya” di Arian Vazirdaftari
  • “Valeria is Getting Married” di Michal Vinik
  • “Goliath” di Adilkhan Yerzhanov

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.