Giovedì 04 Giugno 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

In canile

«L’attività non si ferma, ma i volontari restino a casa»

«L’attività non si ferma, ma i volontari restino a casa»

Canili e gattili restano chiusi a seguito del decreto del governo sul contenimento del coronavirus, «ma l’attività per la cura degli animali va avanti». A dirlo è l’assessore al welfare animale di Alessandria Gianni Barosini che ringrazia l’associazione Ata per l’impegno profuso anche in questo difficile momento. «I volontari sono all’opera per garantire i servizi essenziali di pulizia e nutrimento degli ospiti delle strutture. Ovviamente resta valido il fermo invito a tutti coloro che non sono coinvolti in prima persona nella gestione quotidiana a restare a casa, rinviando il più possibile le attività che non siano strettamente urgenti. Ci sarà il tempo, ad emergenza finita, per riprendere le normali azioni».

Anche nel canile di Novi resta chiuso. Ad occuparsi di cani e gatti della struttura di via Tuara ci sono i dipendenti. «Non abbiamo riscontrato fortunatamente un aumento degli abbandoni in questo periodo», dicono da Arca novese. Sono i dipendenti, in questo caso, a prendersi cura degli animali «garantendo il più possibile che i cani escano dal box per le passeggiate». Restano attivi i servizi di recupero degli animali vaganti e la restituzione di quelli scappati, se muniti di micochip, previo appuntamento.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
Unità di crisi

In provincia oggi
7 nuovi contagi,
2 vittime
e 15 guariti

25 Maggio 2020 ore 17:41
.