Venerdì 18 Settembre 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Ciclismo

La zampata di Van Aert sulla 'nostra' Milano - Sanremo

In volata mette la sua ruota davanti a Alaphilippe. Una lunga fuga

La zampata di Van Aert sulla 'nostra'  Milano - Sanremo

Van Aert impegnato ad Abbazia di Masio, in testa al gruppo all'inseguimento dei fuggitivi (foto Mario Bocchio)

SANREMO - In volata la spunta Van Aert, uno dei pronosticati. Il belga batte il vincitore del 2019, Alaphilippe e mette la firma su un Milano - Sanremo insolita, unica, comunque bellissima e affascinante, non solo per la collocazione temporale, a temperature torride (anche 40 gradi), ma che ha dato un segnale importante di ritorno alla vita allo sport mondiale.

La fuga che ha caratterizzato questa Classicissima molto piemontese è durata fino alle porte di Imperia: Bais, Boaro, Mazzucco, Tonelli, Cima, Carretero, Frapporti, un gruppetto tutto italiano, applauditi anche sulle strade della nostra provincia, hanno raggiunto 6 minuti di vantaggio sul gruppo, resistendo anche alla salita del colle di Nava.

Ma il margine si è sempre più ridotto, fino all'aggancio, prima della Cipressa, quando sono iniziati tentativi di fuga, con Oss prima davanti, poi scavalcato dai due protagonisti dello scatto decisivo, a tre chilometri dal traguardo in via Roma, a Sanremo. A Van Aert (Team Jumbo Visma) la zampata decisiva sul francese delle Deceunink Quick Step. Terzo Michael Matthews (Team Sunweb), poi Peter Sagan (Bora Hamgsrohe), quinto, e primo degli italiani, Giacomo Nizzolo (Ntt Pro Cycling).

Alessandria, Valenza, Valmadonna, Castellazzo, Oviglio, Abbazia di Masio sono entrate nella storia.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Medico positivo va al lavoro? Ospedale
in subbuglio

11 Settembre 2020 ore 16:16
Casale 

Uccide il padre
e gli dà fuoco, confessa
il 23enne

07 Settembre 2020 ore 20:21
.