Martedì 27 Ottobre 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

La polemica

Icardi e Caviglia a Valenza per sostenere Oddone, Barbero scrive a Cirio

Il sindaco denuncia comportamenti "poco istituzionali" dei due 

Icardi e Caviglia a Valenza per sostenere Oddone, Barbero scrive a Cirio

VALENZA - Ultimi giorni di campagna elettorale in vista del ballottaggio di Valenza e il sindaco uscente Gianluca Barbero, il cui vice Luca Ballerini sfiderà alle urne il candidato di centrodestra Maurizio Oddone, punta il dito contro i comportamenti "poco istituzionali" dell'assessore Icardi e del presidente dell'Atc Caviglia.

«Ritengo doveroso, per questioni non di eleganza, ma soprattutto di sostanza, segnalarLe questi comportamenti, riservandomi di procedere con approfondimenti di tipo giuridico conseguenti a tali gesti» dice Barbero in una lettera inviata al governatore Alberto Cirio, di seguito in forma integrale. 

"Egregio Presidente

desidero innanzitutto esprimerLe massima solidarietà per le intimidazioni ricevute nelle ultime ore; sappia di poter contare sempre sul rispetto e la solidarietà dell’ente e della comunità valenzana che rappresento.

Ciò detto mi occorre disturbarLa per chiedere conto di comportamenti che, a mio avviso, non rispettano i protocolli istituzionali da parte di autorevoli esponenti dell’Amministrazione da Lei rappresentata. Mi riferisco, nella fattispecie, alla visita di stamane dell’assessore Luigi Icardi, che, per l’ennesima volta, è giunto in visita a Valenza, credo in veste istituzionale, vista la presenza dell’auto di servizio e dell’autista della Regione, ma non ha ritenuto di incontrare l’Amministrazione Comunale e neppure il sottoscritto, che rappresenta tutta la cittadinanza, tenendo una conferenza stampa nella sede di un partito politico.

Un episodio che non è il solo, di questo genere.

Nella giornata di ieri, il presidente dell’Azienda Territoriale per la Casa (ATC Piemonte Sud), Paolo Caviglia da lei nominato, ha ritenuto opportuno recarsi presso le abitazioni da lui gestite per supportare la campagna elettorale di alcuni candidati, come si deduce dai manifesti che allego e dai video pubblicati sul web.

Ritengo doveroso, per questioni non di eleganza, ma soprattutto di sostanza, segnalarLe questi comportamenti, riservandomi di procedere con approfondimenti di tipo giuridico conseguenti a tali gesti.

In attesa ancora di un riscontro alla lettera relativa alla richiesta di chiarimenti sulla transazione con la Fondazione Mauriziano e il dettaglio sulla chiusura delle partite pregresse che per il ruolo che svolgo e per la trasparenza nei confronti di tutti i cittadini Valenzani ho posto nella nota del 24 settembre scorso, attendo le Sue considerazioni in merito a quanto espresso.

Distinti saluti e buon lavoro" 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
.