Lunedì 26 Ottobre 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Alessandria

Amag, 15 milioni per pagare tutti i fornitori

Pronti 4.800 bonifici. E spazio anche a nuove assunzioni

amag

Paolo Arrobbio (in primo piano), il sindaco Cuttica di Revigliasco e Adelio Ferrari - foto Ammazzalorso

ALESSANDRIA - Entro la fine del mese di ottobre il Gruppo Amag salderà - grazie a finanziamenti bancari - oltre 15 milioni di euro a 1.750 fornitori: un totale di 4.800 bonifici che, parole del presidente Paolo Arrobbio, che ha seguito personalmente l'intero iter, "significano due cose: un gesto di responsabilità verso tantissime piccole e medie imprese del territorio che hanno collaborato con noi e l'inizio di un nuovo percorso per Amag. Così facendo, infatti, spalmeremo il nostro debito a medio termine (6 anni) nei confronti questa volta del sistema bancario e potremo programmare con più calma il futuro. A cominciare dai progetti di 'Smart city' per Alessandria e del biodigestore".

Ovviamente soddisfatto il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco: "Ringrazio Amag per la sorpresa che ha voluto farci. Ciò che mi fa piacere evidenziare è che la città, o buona parte di essa, possa avere in tempi relativamente brevi una ricaduta economica non indifferente, perché 15 milioni di euro sul territorio, a realtà che qui lavorano e qui rischiano, qualche effetto possono darlo".

E' infine l'amministratore delegato Adelio Ferrari ad annunciare che "abbiamo deciso di dare valore alla nostra risorsa più preziosa: i lavoratori. Per questo, faremo sempre meno ricorso agli interinali - che peraltro ci costano il 25-30% in più - e a breve pubblicheremo bandi per nuove assunzioni di figure apicali di ottavo livello, ragionieri che aiutino la contabilità e per dieci addetti alla raccolta dei rifiuti e allo spazzamento. E provvederemo a un taglio dei costi superflui pari al 25%".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
.