Venerdì 27 Novembre 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Verso la sfida

Casarini: "Con il Renate indirizziamo il campionato"

Foschi: "L'Alessandria deve fare la voce grossa"

Casarini: "Con il Renate indirizziamo il campionato"

Per Federico Caarini abato arà la gara in cui lasciare il segno in campionato (foto Ilaria Cutuli)

ALESSANDRIA - "Dobbiamo accorciare la classifica". Questo significa che con il Renate c'è un solo risultato possibile? "Mettiamola così: conta soprattutto quello che ci permetterà di avvicinare la seconda. Se ci dovesimo allontanare, diventerebbe dura". Federico Casarini non parla espressamente di "partita cruciale", però che quella di sabato al 'Città di Meda' sia la tappa più importante, anche per il futuro,  lo sa bene. "Basterebbe guardare la classifica. Ma non è solo per quello: è la gara in cui lasciare il segno in questo campionato, nel nostro campionato".

Non è stupito, il centrocampista, che le pantere siano così in alto. "Non è mica un exploit di questa stagione, ormai da qualche anno sono nelle posizioni di vertice: segno di qualità, organizzazione, il gruppo si conosce, il campo è ostico". Però il Renate raccoglie di più in trasferta. "Proviamoci anche noi". Il ruolo giusto per Casarini? "Quello in cui gioco: sono nato mezzala, poi in mezzo ho giocato anche con altri compiti, però dove sono ora posso attaccare la profondità, tagliare dentro. Dobbiamo tutti, io per primo, aiutare di più gli attaccanti". Allora: è la gara del 'dentro o fuori'? "Non ancora, però, insomma...".

Attenti a Galuppini

Il doppio ex della partita più attesa è Luciano Foschi, che ha allenato tutte e due le squadre. "L'Alessandria deve fare la voce grossa, perché è nelle condizioni per farlo. Il Renate sta raccogliendo i risultati di una programmazione, sostenuta dalla dirigenza, condotta da Massimo Crippa. Non cercano il nome a effetto, non fanno proclami, ma aggiungono giocatori forti per la categoria". Il più temibile? "Galuppini, l'ho allenato a Ravenna: per il contributo in campo e fuori è pronto per la B". Pronostico? "Nessuna delle due sovrasterà l'altra. Sarà una battaglia con grandi contenuti, non solo fisica".

Le interviste complete sul Piccolo in edicola fra poche ore

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La curiosità

I The Show? Stanno girando i loro video da Casale

23 Novembre 2020 ore 17:23
Il lutto

Il Covid si porta via
Pier Paolo Caniggia

22 Novembre 2020 ore 13:48
.
Strage di Quargnento: la Procura impugna la sentenza del Gup

Il procuratore capo Enrico Cieri a Quargnento, il 5 novembre 2019

Il caso

Quargnento: la Proc...

27 Novembre 2020 ore 08:54