Martedì 26 Gennaio 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

ferrovie

Eurocity: prossima fermata, Tortona

Da domenica 13 dicembre nella stazione cittadina faranno sosta anche i treni da Zurigo a Genova

Eurocity: prossima fermata, Tortona

TORTONA - Domenica 13 dicembre si terrà il viaggio inaugurale del treno Eurocity Zurigo-Genova che fermerà per la prima volta anche alla stazione di Tortona: merito di un accordo che ha visto coinvolti la Regione Piemonte, il Comune di Tortona, Trenitalia e le Ferrovie Federali Elvetiche.

Il treno partirà da Zurigo alle ore 8.33, transiterà a Milano e fermerà a Tortona alle ore 13.05, per poi proseguire il viaggio con arrivo previsto a Genova alle 13.49; sulla stessa tratta nella direzione opposta, l’Eurocity partirà alle 14.10, fermandosi a Tortona alle dalle 14.53 per arrivare a Zurigo alle 19.27. Il servizio sarà attivo tutti i giorni della settimana.

Le Ferrovie Svizzere hanno scelto Tortona come “porta del Piemonte” e per il territorio tortonese si prospetta la possibilità di sviluppare progetti turistici che attraggano visitatori avvantaggiati dalla possibilità di un viaggio dai tempi ridotti e che saranno sviluppati nei prossimi mesi, compatibilmente con l’evolversi dell’emergenza sanitaria in corso. Per celebrare al meglio questa novità domenica 13 dicembre il Comune di Tortona organizzerà una speciale accoglienza in occasione dell’arrivo dell’Eurocity, alla presenza dei media, dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria del Tortonese.

“Si tratta di un’opportunità importante per il nostro territorio – ha dichiarato il sindaco Federico Chiodi – che ci è stata concessa dalla Regione e dalle Ferrovie Italiane e Svizzere che dobbiamo essere in grado di cogliere. Avremo la possibilità di un accesso rapido all’importante hub aeroportuale di Zurigo, di rendere ancora più vicina Milano e di raggiungere Genova e la Riviera ligure in tempi che si ridurranno ulteriormente con l’avvio dell’alta velocità del Terzo Valico. Non solo, abbiamo una concreta opportunità di essere attrattivi per i viaggiatori proveniente dalla Svizzera, che potrebbero scoprire il turismo lento nella nostra zona e permetterci di valorizzare le risorse artistiche ed enogastronomiche del nostro territorio. Nei mesi a venire dovremo organizzarci insieme a tutti gli operatori presenti nel tortonese per essere il biglietto da visita del Piemonte per questa fascia di turisti e giustificare la fiducia che ci hanno accordato i nostri partner in questo processo. E’ una sfida impegnativa che sono certo sapremo onorare. Devo ringraziare l’Assessore regionale Marco Gabusi, gli amici Walter Finkbohner e Giorgio Rivabella consiglieri della Fondazione SLALA, insieme a RFI e FFS”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Novi Ligure

Allarme
rave party
a Villa Minetta? Carabinieri sul posto

24 Gennaio 2021 ore 10:13
.