Martedì 26 Gennaio 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Tortona

Domani la prima fermata dell'Eurocity

Il treno Zurigo-Genova intorno alle 13.05 inaugurerà il nuovo servizio 

Domani la prima fermata dell'Eurocity

Una suggestiva immagine del nuovo 'Giruno', l'Eurocity svizzero

TORTONA - C'è voluto un po' più di lavoro del previsto, ma l’inaugurazione della fermata di Tortona sulla linea Eurocity da Zurigo a Genova avverrà domani, domenica 13, come da programma: un botta e risposta fra le ferrovie svizzere e quelle italiane aveva fatto sembrare che il viaggio inaugurale del primo convoglio dovesse slittare nel 2021, ma in tarda serata di mercoledì dopo una riunione tra le due parti è stato trovato un compromesso che ripristina il collegamento.

La decisione delle ferrovie elvetiche arrivava dalla considerazione di essere in un momento difficile per la paura di diffondere il contagio da coronavirus, ma è stata riconosciuta l’importanza di continuare a garantire il diritto alla mobilità fra i due paesi: sia il ministro De Micheli per l’Italia che la sua controparte elvetica Simonetta Sommaruga hanno così deciso di mantenere regolare la circolazione dei 171 collegamenti fra il Canton Ticino e la Lombardia con treni regionali - consentendo il cambio per i frontalieri a Chiasso - dimezzando solo gli Eurocity sulla linea a partire da domenica che verranno ulteriormente instradati alternativamente fra la linea via Domodossola e quella via Chiasso.

Nella metà ‘conservata’ si inserisce anche lo Zurigo-Genova, che intorno alle 13.05 di domani effettuerà il primo scalo a Tortona e verrà accolto dalle autorità locali e regionali: gli aspiranti passeggeri, approfittando del passaggio del Piemonte in zona gialla, dovranno avere con sé oltre ai documenti di viaggio anche un’autocertificazione del loro stato di buona salute con almeno tre giorni di assenza di sintomi da coronavirus, ma il ripristino in tempi record del servizio è sicuramente una buona notizia.

Il treno è composto dai nuovi materiali 'Giruno' delle Ferrovie Federali Svizzere, che sostituiscono gradualmente gli ETR610 sulle linee Eurocity via Chiasso, da e per Zurigo e Basilea. I 'Giruno' sono composti da undici carrozze, per un totale di 333 posti, che potrebbe risultare ridotto di circa la metà, in osservanza delle misure di distanziamento sociale a bordo dei treni, fino a cessate esigenze.

A bordo di tutti i treni Eurocity sono disponibili il servizio di bar o carrellino minibar, il servizio di ristorante con possibilità di pasto al posto, i monitor informativi multi-lingue, le prese di corrente 220V al posto, i posti per disabili che viaggiano su sedia a rotelle e per i loro accompagnatori e il servizio di trasporto biciclette. Le carrozze dalla 8 alla 11 sono riservate alla prima classe, quelle dalla 1 alla 6 alla seconda; in mezzo in carrozza 7 è disponibile il bar-ristorante con diciassette posti al tavolo, due dei quali accessibili anche in sedia a rotelle. 

A bordo sono presenti inoltre tre aree dedicate: nella carrozza 10 di prima classe, una parte della carrozza è riservata ai posti “silenzio” per un viaggio in tutta tranquillità; nella carrozza 11 di prima classe, una parte della carrozza è riservata ai posti “business” con sedute ampie e tavolino individuale; nella carrozza 5 di seconda classe, una parte della carrozza è riservata ai posti “famiglia”: un’esplosione di colori attende i nostri piccoli viaggiatori in uno spazio tutto dedicato a loro.



EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Novi Ligure

Allarme
rave party
a Villa Minetta? Carabinieri sul posto

24 Gennaio 2021 ore 10:13
.