Martedì 26 Gennaio 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il caso

"E' il momento di fare il bene dei cittadini"

La senatrice Matrisciano (M5S) e il Pd Alessandria sul tema del deposito di scorie nucleari

"E' il momento di fare il bene dei cittadini"

ALESSANDRIA - Sul tema del deposito nazionale per le scorie nucleari, per il quale Sogin ha individuato tra i possibili siti anche sei aree della provincia alessandrina, interviene pure la senatrice M5S Susy Matrisciano: "Il ruolo della politica - dice -  a mio avviso, è quello di spiegare ai cittadini le cose e non quello di accodarsi alla polemica fine a se stessa o solo per attaccare l’avversario, perchè altrimenti si trasforma in incompetenza. La pubblicazione della Cnapi è la testimonianza di una grande assunzione di responsabilità del Governo sul tema della gestione dei rifiuti radioattivi che comportava per il Paese una procedura di infrazione europea. Ricordo a me stessa e anche agli altri che la Cnapi era prevista da 6 anni e che attualmente i rifiuti radioattivi sono stoccati in una ventina di siti provvisori non idonei ai fini dello smaltimento definitivo, perché si trovano in luoghi sottoposti a rischi geologici o in strutture in decadimento. Abbiamo l’esempio di Saluggia (Vc). Sono circa 30 anni che l’Italia e il Piemonte aspettano la realizzazione di un deposito nazionale dei rifiuti radioattivi di bassa e media attività. Questa pubblicazione dà avvio ad una fase di consultazione pubblica alla quale parteciperanno enti locali, associazioni, sindacati, università ed enti di ricerca. Ricordo che l’elenco riporta 67 luoghi “potenzialmente” idonei, non definiti da questo governo e che i Comuni inseriti in elenco non sono obbligati a candidarsi. Ad oggi il governo ha dato una risposta meramente “tecnica” ad una questione che nessun altro governo ha voluto affrontare negli anni precedenti, per paura o per opportunità".

LEGGI ANCHE: LA MAPPA DEI SITI INDIVIDUATI DAL GOVERNO

LEGGI ANCHE: LE REAZIONI DEL GOVERNATORE CIRIO E DELL'ONOREVOLE MOLINARI (LEGA)

LEGGI ANCHE: L'ANALISI DELL'ONOREVOLE FORNARO (LEU)

Per l'esponente pentastellata "la propaganda mistificatoria e antigoverno non aiuta a risolvere un problema, quello dei rifiuti radioattivi, che abbiamo ereditato e che vogliamo risolvere. Questo è il momento di fare politica e fare il bene dei cittadini. Riguardo al nostro territorio, in termini ambientali, tra Terzo Valico, Eternit, Solvay e discarica Sezzadio (anche se non ancora portata a termine) non ci siamo fatti mancare niente. Mi auguro che i nostri sindaci sappiano agire con responsabilità verso i nostri territori al momento di decidere se presentare o meno le candidature. Lì si che sarà la politica a dover prendere le decisioni giuste".

SCIOGLIERE I NODI SUL TERRITORIO

Per il Pd Alessandria, invece, "il documento reso noto serve ad istruire una discussione. Politicamente siamo molto preoccupati perché questo territorio è molto gravemente esposto sotto il profilo delle questioni ambientali. Riteniamo quindi impraticabile qualsiasi discussione sul sito finché non vengano sciolti i gravi nodi che riguardano la provincia alessandrina per cui sono necessari investimenti e creare occasioni di lavoro e sviluppo. Insieme con le forze con cui governiamo al livello nazionale e con cui siamo all’opposizione sul territorio siamo e vogliamo essere come Pd in prima linea per la difesa e la salvaguardia della provincia di Alessandria".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Novi Ligure

Allarme
rave party
a Villa Minetta? Carabinieri sul posto

24 Gennaio 2021 ore 10:13
.