Venerdì 05 Marzo 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Ricorrenza

Onorare gli eroi del 1821

Migliorare il look della via intitolata all'anno dei primi moti del Risorgimento

Onorare gli eroi del 1821

ALESSANDRIA - Poco più di 200 anni fa, la mattina del 10 marzo 1821, sul pennone della Cittadella è salito il primo vero tricolore in nome dell'Italia e della sua liberazione dall'occupazione austriaca.

Nella notte alcuni militari - Bianco, Regis e Ansaldi con diverse centinaia di soldati - avevano preso il controllo della fortezza: alla mattina i militari erano stati raggiunti da molti cittadini guidati da Dossena, Rattazzi e Franzini. L'insurrezione di Alessandria si propagò ad un paio d'altre guarnigioni piemontesi finchè i torinesi Santarosa, Moffa di Lisio ecc., finalmente decisero di aggregarsi e di seguire l'esempio alessandrino.

Non era un'insurrezione nè tantomeno una rivoluzione, nessuno chiese la testa del re o la decadenza della monarchia sabauda: chiedevano ai Savoia una Costituzione, cioè un sistema di leggi fondamentali che rendessero i "regnicoli" (come si diceva allora) uguali di fronte allo Stato senza differenza alcuna di condizione sociale o di funzione o di confessione religiosa. E chiedevano di chiamare a raccolta gli italiani per la guerra contro quell'impero d’Austria che da Milano a Napoli controllava e decideva vita e destino degli italiani. Alessandria tra 1814 e 1815 aveva subito e pagato l'occupazione di una grossa guarnigione imperiale e quindi non è difficile capire l'adesione al moto.

Ma i Savoia, che pure qualche responsabilità ce l'avevano non solo per i tentennamenti di Carlo Alberto, richiesero subito un nuovo intervento austriaco. L’esperienza costituzionale piemontese non durò neppure un mese, ma i costituzionali sconfitti dall'esilio continuarono imperterriti a lavorare per l'unificazione della penisola e per darle un assetto costituzionale. In tutto questo processo iniziato il 10 marzo 1821, Alessandria non sarà mai seconda a nessuno e difatti nel 1833 ci riprovò con Vochieri e poi ancora….. Forse quest'anno sarebbe il caso almeno di ricordare e onorare Dossena, Rattazzi e Franzini iniziatori del Risorgimento, onorarli magari anche solo migliorando il look di via 1821.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Rocchetta Ligure

Val Borbera, dispersi cinque giovani: recupero concluso alle 2.30

28 Febbraio 2021 ore 21:33
L'ordinanza

Il Piemonte torna 'zona arancione'

26 Febbraio 2021 ore 19:04
.