Lunedì 08 Marzo 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Lavoro

Buzzi Unicem: domani tutti gli stabilimenti in assemblea

Indetto dai sindacati lo stato di agitazione

Buzzi Unicem: domani tutti gli stabilimenti in assemblea

L'ex Cementir di Arquata Scrivia

ARQUATA SCRIVIA - Le segreterie nazionali di Feneal Filca e Fillea e le Rsu di Buzzi Unicem, nel corso del coordinamento nazionale delle Rsu, hanno indetto lo stato di agitazione dell’intero Gruppo e due ore di assemblea in tutti gli stabilimenti: è la risposta dei lavoratori a difesa dei loro colleghi impegnati negli stabilimenti di Testi/Greve in Chianti (Firenze) e Arquata Scrivia , per i quali è stata annunciata la chiusura. 

«Giovedì in tutti gli stabilimenti del Gruppo – spiegano Feneal, Filca, Fillea – si terranno due ore di assemblea a sostegno della lotta dei 95 lavoratori di Testi e Arquata, contro la decisione dell’azienda di chiudere questi due stabilimenti. È troppo facile scaricare sui lavoratori le conseguenze di decisioni aziendali sbagliate e affrettate: ci aspettiamo invece serietà e buon senso da parte di Buzzi Unicem, e proposte concrete che diano risposte all’altezza della situazione. Lasciare indietro anche solo uno dei lavoratori coinvolti è inaccettabile» hanno concluso i sindacati.

«Con particolare riferimento al nostro territorio siamo amareggiati e contrari alla chiusura del sito produttivo di Arquata – dichiarano i sindacalisti alessandrini Paolo Tolu Feneal Uil, Massimiliano Campana Filca Cisl, Rocco Politi Fillea Cgil – e seguiamo  con estrema attenzione l’evoluzione della vertenza a livello nazionale. C’è ovviamente molta apprensione tra i lavoratori coinvolti, pertanto sul territorio abbiamo intenzione di proseguire il confronto con le istituzioni al fine di mettere in campo tutte le iniziative che saranno opportune al fine di garantire il lavoro e il futuro a queste persone e alle loro famiglie».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Rocchetta Ligure

Val Borbera, dispersi cinque giovani: recupero concluso alle 2.30

28 Febbraio 2021 ore 21:33
L'ordinanza

Il Piemonte torna 'zona arancione'

26 Febbraio 2021 ore 19:04
.