Domenica 11 Aprile 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

arte

Pietro Sassi, la città rende omaggio al pittore

Una mostra per celebrare e riscoprire il pittore alessandrino

Pietro Sassi, la città rende omaggio al pittore

Le Sale d'Arte di via Machiavelli

ALESSANDRIA - Alessandria rende omaggio al pittore Pietro Sassi con una mostra antologica allestita presso le Sale Comunali d’Arte di via Machiavelli 13. La mostra partirà il 12 marzo e si concluderà il 27 giugno 2021. Pietro Sassi, pittore italiano, nacque ad Alessandria il 24 novembre 1834. Da Alessandria si trasferì a Roma e viaggiò in Italia e all'estero in cerca di spunti per le sue tele e per i suoi acquerelli. Si recò anche ad Olevano Romano, borgo divenuto meta di artisti, soprattutto stranieri, che amavano riprendere il paesaggio dal vivo.

Promossa e organizzata dal comune di Alessandria in collaborazione con l’Azienda speciale multiservizi “Costruire Insieme” e il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione CRT, la rassegna, patrocinata dalla Regione Piemonte, comprende una cinquantina di opere provenienti da collezioni pubbliche e private, non solo di Sassi ma anche di artisti come Giovanni e Teodolinda Migliara, Massimo d’Azeglio, Giacinto Corsi di Bosnasco, Giovanni Renica, Giuseppe Camino, Antonio Fontanesi, Jean Charles Ferdinand Humbert. Ad accomunarle è un unico tema, quello del paesaggio, che per tutta la seconda metà dell’Ottocento fu al centro delle ricerche degli artisti più innovativi e che Sassi avrebbe trattato per decenni, facendone la sua “specialità”.

È la prima volta che un’esposizione ripercorre tutte le fasi dell’attività professionale di uno dei più significativi ma anche meno conosciuti pittori piemontesi dell’Ottocento. Alessandrino di origini, romano di adozione ed europeo per formazione e ampiezza di orizzonti culturali, Sassi conobbe in vita il successo per essere poi, dopo la sua morte, quasi dimenticato (ma lo stesso è avvenuto per altri artisti di valore troppo a lungo considerati marginali, come Enrico Reycend). Questa mostra rappresenta perciò un’occasione unica per riscoprire, dopo tanti anni, la sua figura e l’effettiva qualità della sua pittura. Anche in questo periodo di restrizioni #laculturanonsiferma e prosegue l’operazione di promozione e valorizzazione del patrimonio artistico locale voluta dall’amministrazione civica alessandrina.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina web dedicata cliccando qui, telefonare allo 0131 234266 oppure inviare una mail all’indirizzo: info@asmcostruireinsieme.it

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.