Lunedì 17 Maggio 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Calcio - Serie D

Emiliano rilancia il Derthona

Festival del gol al 'Riboli': le doppiette di Zerbo e del difensore piegano una Lavagnese al termine di una gara incredibile

Derthona

LAVAGNA – Vittoria importante per i ragazzi di Zichella che espugnano il campo della Lavagnese (4-3) dopo una serie di sorpassi e controsorpassi: tre punti che fanno rialzare in classifica il Derthona e sono un'ottimo viatico per la gara di domenica con il Saluzzo al 'Coppi'. I padroni di casa scendono in campo senza Alluci, Rossini e l’ex Novese Cantatore, nelle fila bianconere mancano ancora Mutti, Concas e Magné che però sta migliorando ed è in panchina. Alla prima occasione gli ospiti passano subito in vantaggio: punizione dalla sinistra di Zerbo, sponda di Gueye per Varela sul palo opposto che controlla e tira al volo guadagnando un calcio di rigore per un tocco di mano in area. Dal dischetto si presenta Zerbo che spiazza Boschini e mette la palla in rete. L’Hsl potrebbe raddoppiare con una sgroppata di Manasiev sulla sinistra che serve Lipani a rimorchio ma il suo tiro si allarga troppo, poi arriva la reazione della Lavagnese con una progressione di Cito fermato in calcio d’angolo e un tiro da fuori area di Rovido che Teti alza sopra la traversa. Subito dopo il quarto d’oro Gueye lascia sul posto il proprio marcatore e serve poi Zerbo solo in area davanti a Boschini: il fantasista è bravissimo a controllare, mettersi a posto il pallone e tirare ma la sua conclusione fa la barba al palo ed esce sul fondo. L’errore rischia di costare caro perché al 23’ una combinazione fra i due terzini della Lavagnese, con Scorza che crossa e Oneto che conclude, supera Teti ma trova Emiliano pronto alla respinta sulla linea. Rovido al 28’ vede uno spiraglio e ci prova mancando di poco il bersaglio grosso, sull’altro fronte si libera bene al tiro Zerbo costringendo Boschini alla deviazione in angolo con l’aiuto del palo. Al 38’ il duello fra la punta tortonese e il portiere dei liguri si ripropone dopo una progressione di Zerbo che cerca il diagonale dalla sinistra ma trova la parata sicura di Boschini. Nel finale di tempo sale in cattedra Teti che prima prolunga in angolo un colpo di testa di Buongiorno, poi non si fa sorprendere dalle conclusioni dalla distanza né di Addiego Mobilio né di Oneto. Un errore difensivo di Brumat lancia però Rovido che serve Buongiorno atterrato in area da Gjura: l’arbitro assegna il secondo rigore di giornata e capitan Avellino spiazza Teti e pareggia. La gioia dei liguri però dura poco perché due giri di lancette dopo ancora Zerbo capitalizza al meglio una punizione dal limite infilando il gol del 2-1.

ALTALENA EMOZIONANTE

La ripresa si apre con un tiro dal limite del solito Rovido, poi al 5’ da una rimessa laterale Basso mette in area e sul primo palo Buongiorno brucia tutti e con un colpo di testa sul palo lontano trova il 2-2. Al 18’ una ripartenza dell’Hsl con il neo entrato Kanteh che allarga per Zerbo mette i brividi alla Lavagnese finché Avellino non riesce ad anticipare Gueye sul primo palo, quattro minuti più tardi dopo un fallo di Gjura su Buongiorno che costa il giallo al difensore ospite batte la punizione Oneto e dopo una parata di Teti sulla respinta Bacigalupo appoggia nella porta sguarnita il 3-2. Zichella inserisce Spoto per Gueye per rafforzare l’attacco e subito l’attaccante è protagonista guadagnando una punizione e costringendo al giallo Scorza: Zerbo si incarica della battuta ed Emiliano trova il terzo gol stagionale pareggiando i conti al 28’. La grande giornata del difensore centrale però non si ferma perché al 33’ dal sesto calcio d’angolo a favore della gara ancora lui incorna sulla battuta di Zerbo e completa il controribaltone. Al 38’ Zerbo potrebbe firmare il tris con una conclusione piazzata di sinistro su cui arriva Boschini prolungando in angolo, poi Buongiorno sull'altro fronte gira al volo in area ma non trova la porta. L'arbitro concede cinque minuti di recupero, ma la difesa tortonese regge e al triplice fischio si può festeggiare.

LAVAGNESE – HSL DERTHONA 3-4

MARCATORI: pt 9’ Zerbo rig., 44’ Avellino rig., 46’ Zerbo; st 5’ Buongiorno, 22’ Bacigalupo, 28’ e 33’ Emiliano

LAVAGNESE (4-2-3-1): Boschini; Oneto, Avellino, Bacigalupo, Scorza (29’ st Profumo); Basso, Cito, Rovido (17’ st Romanengo), Addiego Mobilio (12’ st D’Orsi), Solinas (37’ st Bei); Buongiorno. A disp. Bova, Di Lisi, Di Vittorio, Orlando, Oggianu. All. Masitto

HSL DERTHONA (4-2-3-1): Teti; Brumat, Gjura, Emiliano, Gualtieri; Cardore (10’ st Kanteh), Lipani; Zerbo (40’ st Tordini), Gueye (23’ st Spoto), Manasiev; Varela (42’ st Magné). A disp. Rosti, Cattaneo, Andriolo, Mingiano, De Simone. All. Zichella

ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco

NOTE Ammoniti Buongiorno, Bacigalupo, Scorza, Bei; Gjura, Brumat, Varela. Calci d’angolo 7-6 per l'Hsl Derthona. Recupero pt 2’; st 5’

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.