Sabato 01 Ottobre 2022

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

novi ligure

Sportello Immigrati, il servizio non chiude (ma viene dimezzato)

Le ore di apertura saranno solamente 6 e il servizio sarà riservato agli stranieri residenti in città

12 Maggio 2021 ore 06:20

di Elio Defrani

Sportello Immigrati, il servizio non chiude (ma viene dimezzato)

foto Alice Tosonotti

NOVI LIGURE — Lo Sportello Immigrati di Novi Ligure non chiuderà, anche se sarà pesantemente ridimensionato. L’amministrazione comunale ha deciso di affidare tramite trattativa diretta la gestione del servizio immigrati, che si occuperà di informazione in merito a permessi di soggiorno, pratiche sanitarie, accesso all’istruzione per minori e adulti, mediazione culturale e servizi sociali.

Leggi anche Sportello Immigrati, protestano i sindacati della scuola. Sabato sit in in piazza

L’impegno economico del Comune sarà di circa 11 mila euro annui, più o meno la metà di quanto veniva speso finora. Le ore di apertura dello sportello saranno 6, suddivise su due giorni settimanali (martedì mattina e giovedì pomeriggio) garantendo la presenza di mediatori culturali di etnie diverse a seconda delle esigenze, in particolare di lingua araba e albanese. A differenza del passato, il servizio potrà essere reso solo a stranieri residenti a Novi Ligure.

Leggi anche Chiusura sportello immigrazione: «Lega accecata dall’ideologia»

D’altronde l’assessore alle Politiche sociali Marisa Franco aveva sottolineato che una delle motivazioni per la modifica del precedente contratto con la cooperativa sociale Azimut era che solo due Comuni – sui 31 del distretto novese – avevano manifestato interesse a mantenere lo Sportello, contribuendo al suo finanziamento.

Le ore di apertura al pubblico verranno ridotte di conseguenza: si passerà da 21 ore alla settimana a 6. L’appalto avrà durata annuale.

Leggi anche Sportello Immigrati, 150 in piazza per dire no alla chiusura

La pubblicazione della delibera segue di qualche giorno la manifestazione che il 1° maggio ha portato in piazza Dellepiane circa 150 persone, per chiedere al Comune di ritornare sui propri passi e di non chiudere lo Sportello Immigrati. Dagli atti però emerge che la decisione di riorganizzare il servizio risale a qualche mese fa.

Il risparmio ottenuto dal ridimensionamento dello Sportello sarà impiegato, secondo quanto dichiarato dall'amministrazione comunale, per migliorare i servizi di assistenza agli anziani.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
.