Domenica 28 Novembre 2021

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

la polemica

Pernigotti, "pacchi" di Natale: di prodotto a Novi non c'è nulla

Nei supermercati eleganti confezioni con il marchio della storica azienda: ma i dolci sono fatti in Veneto e in Sicilia

novi-ligure-pernigotti-confezioni-natalizie

NOVI LIGURE — Nei supermercati sono tornati sugli scaffali i prodotti a marchio Pernigotti: eleganti confezioni natalizie, ideali per un regalo prestigioso ma a basso prezzo (una quindicina di euro). Peccato che nulla all’interno di quei pacchi provenga dallo stabilimento di Novi Ligure.

Non il panettone, fatto dalla Paluani a Villafranca in provincia di Verona, così come la crema di nocciola (dalla Socado). Non le praline ripiene, che arrivano da Francavilla in Sicilia, come del resto il torrone e la tavoletta di cioccolato. E naturalmente non lo spumante millesimato, che giustamente riporta l’etichetta dell’azienda produttrice, la Conte di Campiano.

Non c’è niente di truffaldino, sia chiaro, è un’operazione commerciale come tante altre. I prodotti sono stati raccolti in un’unica confezione “Le Cadeau”, marchio della ditta perugina Deliziedoni, specializzata nel settore della regalistica aziendale.

Niente di illecito, dicevamo, ma per i lavoratori in cassa integrazione e per i novesi che tanto si sono spesi per salvare la storica fabbrica dolciaria la sensazione di presa in giro c’è tutta. Le immagini delle confezioni sono rimbalzate sui social scatenando l’ira dei dipendenti e cittadini.

Pernigotti, c'è l'intesa: un altro anno
di "cassa" in attesa del rilancio

Sullo stabilimento novese sono previsti investimenti per circa 4 milioni di euro

Secondo gli accordi sottoscritti al ministero del Lavoro la scorsa estate, la proprietà di Pernigotti – i fratelli turchi Toksoz – avrebbero dovuto investire circa 4 milioni di euro per reindustrializzare il sito di Novi Ligure. In particolare, l’accordo prevedeva l’ammodernamento delle linee produttive esistenti e il trasferimento, dalla Turchia a Novi, della linea delle creme spalmabili. Per ora però nello stabilimento di viale della Rimembranza è tutto fermo e il ramo dei semilavorati per gelati – uno dei fiori all’occhiello della Pernigotti – è da tempo stato venduto (ottobre 2019).

La settimana prossima è in programma al ministero dello Sviluppo economico un incontro per verificare l’attuazione del piano industriale. I sindacati vogliono chiarimenti, anche perché a breve dovrebbe iniziare la campagna produttiva per Pasqua.

"Dolci al verde", i volontari
domani in azione per ripulire la città

Appuntamento in piazza Pascoli per una mattinata ecologica

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

il calendario

Novi città del Natale: ecco tutte le iniziative in programma

20 Novembre 2021 ore 09:15
dal 29 novembre

Poste, nuovo orario per sei uffici: apertura da lunedì a sabato

26 Novembre 2021 ore 10:30
.