Martedì 04 Ottobre 2022

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Ovada

Eventi e spettacoli: l’Ovadese si promuove con la cultura

Calendario ricco di appuntamenti per il territorio

05 Giugno 2022 ore 01:54

di Redazione

Eventi e spettacoli: l’Ovadese si promuove con la cultura

OVADA - Musica e spettacolo. Intrattenimento di qualità in location suggestive e particolari con uno sguardo alla promozione del territorio. Sarà un’estate ricchissima di eventi culturali quella che si prospetta per l’Ovadese.

E finalmente con un calendario coordinato, l’aspetto di cui si discute da trent’anni senza trovare una soluzione. A riuscire nell’intento è stata l’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato.

Format e volti noti

Tra giugno e settembre si svilupperanno quattro rassegne di grande richiamo: “L’altro Monferrato” curato da AgriTeatro, gli appuntamenti di “Attraverso Festival” con Hiroshima Mon Amour, che a breve svelerà anche il programma autunnale del Teatro Comunale di Ovada preso in gestione da qualche mese, “Sconfinamenti”, creata proprio dall’Enoteca Regionale con la direzione artistica di Raffaella Romagnolo, il “Rebora Festival” nella sua declinazione estiva.

"Attraverso Festival" torna nell'Ovadese con Buffa, Galimberti e Paravidino

Cartellone ricco e variegato per la rassegna targata Hiroshima mon amour

Quattro proposte che porteranno sul territorio molti volti noti. Alcuni esempi: Umberto Galimberti a Rocca Grimalda il 22 luglio con la sua lectio magistralis per “Attraverso”, il già citato Federico Buffa al Comunale il 6 settembre. Michele Mirabella, volto notissimo della tv con “Elisir”, a Ovada il 7 luglio per un’edizione di “Sconfinamenti” sul tema del “Ben-essere”.

E ancora il cantautore Giorgio Conte che torna a due anni dall’ultimo spettacolo il 24 luglio ancora nei giardini della scuola di musica di Ovada. Tra gli altri volti di grande richiamo: Lella Costa, Ascanio Celestini, Enzo Paci, il ritorno di Ugo Dighero, Andrea Oddone direttore d’orchestra molto apprezzato, tra le tante attività anche per il concerto di Ferragosto con l’Orchestra Bruni degli ultimi anni.

Reading e celebrazioni

Giovedì 25 agosto sarà Raffaella Romagnolo, la scrittrice ovadese reduce dai successi di “Destino” e “Di luce propria”, a chiudere la rassegna presentando in anteprima con un reading “Sicut cedrus”, il romanzo che uscirà poi nel gennaio 2023. Significativa la location prescelta: l’imponente cedro del Libano, vero fiore all’occhiello del parco di Villa Gabrieli a Ovada. Romagnolo non è il solo “prodotto” culturale del territorio pronto a esibirsi.

A Rocca Grimalda, come lo scorso anno, tornerà anche Fausto Paravidino con il suo ultimo lavoro. Un’attenzione particolare alla cultura del territorio arriva anche dal Rebora Festival che il 2 luglio con “Non dimenticar” celebrerà la figura di Fred Ferrari, grande musicista e arrangiatore scomparso nel 2009 lasciando un grande vuoto tra i tanti artisti che hanno incrociato la loro parabola con la sua.

«Abbiamo lavorato - è intervenuto nel corso della conferenza stampa di presentazione Mario Arosio, presidente dell’Enoteca Regionale - per creare una vetrina culturale che coinvolgesse tutto il territorio. Ovada avrà un po’ più di spazio. Ma tutti i comuni sono rappresentati e con essi le bellezze che possono offrire ai visitatori. L’obiettivo è quello di allungare la stagione turistica, creare i presupposti perché la gente si fermi con iniziative di qualità». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.