Giovedì 19 Settembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'aggressione

Adulto assalito da quattro minorenni a Casale

Episodio accaduto in una notte di inizio agosto

Quarantunenne picchiato dal branco a Casale

CASALE - Quattro minorenni hanno aggredito - senza apparente motivo - un quarantunenne, ferendolo in modo tale da richiedere una settimana di ricovero in ospedale.

Il pestaggio è avvenuto all'inizio di agosto, poco dopo la mezzanotte, in piazza Martiri della Libertà a Casale e solo l'intervento di alcuni giovani di passaggio (che hanno richiesto l'arrivo delle forze dell'ordine) lo ha fatto terminare.

Sul luogo dell'aggressione è giunta una volante del Commissariato di Casale. La vittima, il quarantunenne M.M., è stata soccorsa dagli operatori del 118 e, in conseguenza delle lesioni riportate (trauma cranico con ferita all’arcata sopraccigliare, trauma toracico con fratture costali) è stato ricoverato per una settimana in ospedale con una prognosi di 30 giorni.

Le indagini della Polizia hanno permesso di individuare compiutamente pochi giorni fa gli aggressori, tutti minorenni: tre italiani, A.F. e G.F., fratelli gemelli di sedici anni, il diciassettenne E.P. e K.H., sedicenne di origine albanese.

Tutti sono stati segnalati all'autorità giudiziaria.

Dalla visione delle videocamere di sorveglianza comunale, nonchè di alcune apparecchiature private, si è potuta meglio ricostruire la scena: i quattro ragazzi, dopo aver seguito il quarantunenne, lo hanno aggredito alle spalle. Inizialmente è scaturita una colluttazione tra l'uomo e uno dei giovani che, tuttavia, è stato aiutato dagli amici i quali, mentre cercavano di dividere i due litiganti, hanno comunque sferrato alcuni calci.

Caduto a terra, l'uomo è stato colpito ripetutamente al volto e al corpo dal primo aggressore, il più violento, E.P.. In tutto il pestaggio è durato due minuti.

Durante le indagini i poliziotti hanno scoperto che l'aggressione era probabilmente riconducibile a un precedente dissidio. M.M. esercente di un'attività locale, aveva rimproverato il gruppo per il comportamento poco educato vicino al suo luogo di lavoro.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Spinetta

Bellavita: bimbo bloccato da bocchettone della piscina

10 Settembre 2019 ore 08:49
.